In 51 comuni della Valle si accendono i forni per la festa del pane nero

Sabato 14 e domenica 15 ottobre torna per il secondo anno la festa “Lo Pan ner – I pani delle Alpi”, un evento transfrontaliero organizzato contemporaneamente alla Giornata internazionale della montagna.
Festa del pane nero

Valorizzare la montagna e le tradizioni enogastronomiche della Valle d’Aosta e delle Alpi sono, in sintesi, gli obiettivi della festa  “Lo pan ner – I Pani delle Alpi”, giunta alla seconda edizione, che si svolgerà in collaborazione con il Centro Europe Direct  Vallée d’Aoste,  in 51 comuni valdostani sabato 14 e domenica 15 ottobre prossimi. Quest’anno l’iniziativa si svolge in concomitanza con la Giornata internazionale della montagna, istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite (ONU) a partire dal 2002 e coordinata dalla FAO.

Sabato 14 ottobre si accenderanno i forni comunitari dei villaggi per infornare e cuocere il tradizionale pane di segale. Sarà, quindi, possibile assaggiare il pane nero fragrante e appena sfornato e partecipare ad eventi  ed intrattenimenti organizzati all’insegna della convivialità.  La festa de lo pan ner, che ha avuto un grande successo negli anni passati, coinvolgerà anche alcuni comuni della Lombardia, del Piemonte e della Val Polschiavo del Cantone svizzero dei Grigioni, che nella stessa data riaccenderanno i loro forni.

Il pane nero in Valle d’Aosta
L’accensione dei forni comunitari è una tradizione antica in Valle d’Aosta: in passato le famiglie cuocevano a turno il pane per il proprio consumo, di solito una volta all’anno, all’inizio dell’inverno.

Il pane nero, che poteva essere arricchito con castagne, cumino e frutta secca, veniva  poi conservato su apposite rastrelliere in legno dette “ratelë” anche per numerosi mesi e consumato come un alimento a lunga conservazione durante tutto l’anno.

Alcuni di questi forni sono stati restaurati e vengono usati tutt’oggi: la loro accensione diventa, quindi, un'occasione di aggregazione per gli abitanti del luogo e un modo per tramandare le tradizioni locali.

Alcuni eventi collaterali
Domenica 15 ottobre, a partire dalle ore 10, sotto i portici del municipio di Aosta si svolge il mercatino “Lo Tsaven Campagna Amica” con vendita del pane nero. In Piazza Emile Chanoux sarà possibile degustare pani dolci e in particolare lo Zelten, tradizionale dolce natalizio di segala tipico del Tirolo e del Trentino-Alto Adige.  Sarà possibile, inoltre, assistere anche alla dimostrazione di alcune fasi della lavorazione dei cereali in montagna e partecipare a laboratori e dimostrazioni varie.

Nella giornata di domenica sono previste anche diverse conferenze dedicate al pane nero: alle 10.30 nel Salone ducale del municipio di Aosta si svolge “Fare il pane: l’arte per conoscere i segreti del grano” a cura di Giovanni Cerrano e Daniele Ciabattoni, contadini e fornai; mentre al Teatro Giacosa alle 16.30 è in programma “Dal passato al futuro: coltiviamo salute con i grani antichi” a cura dei Proff. Sergio Chiesa e Stefano Benedettelli.

Il Centro Europe Direct Vallée d’Aoste sarà a disposizione del pubblico per distribuire materiale e pubblicazioni sull’Unione europea e fornire informazioni sulle attività svolte.

Per info
Internet: ​http://www.lopanner.com
Seguici anche su Facebook sulle pagine Lo pan ner – I pani delle Alpi e Europe Direct Vallée d’Aoste

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.