70enne di Morgex assolto dall’accusa di violenza sessuale

Ferdinando Benzo era stato accusato per un fatto risalente al 2002. Il pm Pasquale Longarini aveva chiesto 5 anni di reclusione, mentre la parte offesa, difesa dall'avvocato Kira Vittone, aveva chiesto un risarcimento di 100 mila euro.
Cronaca

“E finito un incubo durato sei anni”, ha dichiarato Ferdinando Benzo, 70 anni di Morgex, dopo che il collegio del tribunale di Aosta lo hanno assolto dall’accusa di violenza sessuale.

La sentenza è stata letta quest’oggi, mercoledì 8 ottobre, dal Presidente del collegio giudicante Carlomaria Garbellotto (giudici a latere Maurizio D’Abrusco e Paolo De Paola). L’uomo, difeso dall’avvocato Ada Lizzio del foro di Aosta, era accusato di violenza sessuale. Il pm Pasquale Longarini aveva chiesto 5 anni di reclusione, mentre la parte offesa, difesa dall’avvocato Kira Vittone, aveva chiesto un risarcimento di 100 mila euro.

“Tutto è iniziato il 2 novembre del 2002 – racconta Benzo – sono andato a cena con il mio amico Piero e Barbara, poi siamo andati a casa mia per vedere alcune foto. Piero verso le 22,30 è andato via, e noi siamo rimasti soli. Un po’ di musica, forse un bicchiere di troppo e abbiamo avuto un rapporto, consensuale. Ovviamente. Poi, lei è andata tranquillamente a casa. Da lì sono iniziati tutti i miei guai. Lei si è rivolta a un’assistente sociale, e quest’ultima là convinta a sporgere denuncia. Sei anni da incubo. I miei figli mi hanno sempre sostenuto, sapevano benissimo che non avevo fatto una cosa simile, ma sono accuse infamanti”.

Durante il dibattimento sono state fatte delle perizie, e la donna è stata sottoposto a visita ginecologica, ma non erano emersi segni di violenza sessuale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte