Assolti tre giovani aostani dall’accusa di aver violentato una 14enne

I fatti risalgono alla notte del 22 ottobre del 2005. Secondo l'accusa, i tre giovani, quella notte, in un parcheggio a Sarre, avrebbero abusato di una ragazzina di 14 anni.
Cronaca

Sono stati assolti perché il fatto non sussiste i tre giovani aostani accusati di violenza sessuale per induzione. Quest'oggi, mercoledì 21 gennaio, il collegio del tribunale di Aosta presieduto da Carlomaria Garbellotto, giudici a latere Paolo De Palaola e Davide Paladino, ha assolto i tre imputati:  due di 22 anni e uno di 23 anni difesi dagli avvocati Corrado Bellora, Salvo Lo Greco e Romano Console.

Per loro l'accusa è di aver violentato una ragazzina, che all'epoca dei fatti aveva 14 anni appena compiuti. La parte civile, rappresentata da Filippo Amoroso del foro di Torino, aveva chiesto 200 mila euro di risarcimento. La pubblica accusa, invece, rappresentata dal pm Luca Ceccanti aveva chiesto per uno l'assoluzione e per gli altri due imputati 4 e 6 anni.

I fatti risalgono alla notte del 22 ottobre del 2005. Secondo l'accusa, i tre giovani, quella notte, in un parcheggio a Sarre, avrebbero abusato di una ragazzina di 14 anni. Durante i mesi di indagini, gli imputati sono stati sottoposti a un confronto all'americana con la vittima.

Sentiti, in aula, anche tutte le amiche della ragazzina e gli amici dei giovani imputati. Dalle testimonianze sono emerse numerose contraddizioni, nessuno ha assistito alla presunta violenza, tanto meno la vittima era in grado di ricordare i fatti in modo preciso. I giovani aveva sempre respinto tutte le accuse.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca
Cronaca