Condanne da 4 a 6 mesi per i tre fratelli marocchini che picchiarono un loro connazionale

I tre fratelli non avevano gradito che il giovane andasse a fare visita a un’amica ricoverata in ospedale, così lo avevano picchiato nell'ottobre scorso.
Cronaca

Non avevano gradito che andasse a fare visita a un’amica ricoverata in  ospedale, così lo avevano picchiato. Questa mattina, mercoledì 29 settembre, il  giudice monocratico di Aosta, Davide Paladino ha condannato, con i benefici di legge, a sei e quattro mesi, tre fratelli di origine marocchina. Il togato ha  condannato a sei mesi: Otman, di 24 anni, Mustapha, di 29 anni, Sadimi e a  quattro mesi  Ahmed, di 32 anni.

I tre imputati erano accusati di violenza privata. I fatti risalgono al 24 ottobre, quando un venticinquenne, anche lui marocchino,  residente ad Aosta, ha fatto visita alla sua amica in ospedale. Lì ha incontrato  Otman Sadmi, parente della giovane, che ha avvisato i suoi due fratelli. Insieme  hanno deciso di andare a dare una lezione al giovane. Infatti, in più occasioni gli avevano detto di stare lontano dalla ragazza.

I tre sono andati a prenderlo a casa, lo hanno preso e messo di peso nella loro  auto, poi lo hanno portato in una zona isolata sopra Gignod e lì lo hanno picchiato. Poi, lo hanno riportato nel parcheggio di casa sua. Il ragazzo è riuscito a chiamare i suoi familiari che lo hanno poi accompagnato in ospedale.

Gli agenti della mobile della Questura di Aosta, che hanno svolto le indagini,  sono riusciti a risalire ai tre fratelli e a denunciarli.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca