Dopo la rissa, chiude per una settimana il “Black Out” di Gressan

Il questore di Aosta ne ha disposto la chiusura per "motivi di sicurezza pubblica, onde prevenire possibili ripercussioni e strascichi che avrebbero potuto coinvolgere negativamente la giovane utenza dell’esercizio pubblico."
Cronaca

Dopo la rissa scoppiata nella notte di sabato 3 luglio all'esterno del Black out, il Questore di Aosta ha disposto la chiusura del locale per sette giorni. 

Il provvedimento è stato adottato, come si legge in una nota, "per motivi di sicurezza pubblica, onde prevenire possibili ripercussioni e strascichi che avrebbero potuto coinvolgere negativamente la giovane utenza dell’esercizio pubblico."

Protagonisti della rissa, un giovane aostano di origini brasiliane che è ora ricoverato nel reparto di Neurologia dell'ospedale di Aosta e un addetto alla sicurezza del locale, di origini albanesi, anch'egli finito in ospedale con ferite, giudicate guaribili in qualche giorno.

La polizia ha denunciato nel frattempo per rissa aggravata due buttafuori del locale, il giovane aostano di origini brasiliane e un suo amico.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte