Furti nei cantieri, patteggia un anno di carcere e 300 euro di multa

Atik Karim, marocchino di 32 anni di Gerenzano (Varese) era stato arrestato a settembre dai carabinieri. L'uomo, assieme a due complici, nascondeva in un deposito nel varesotto parti di macchinari da movimento terra del valore di circa 250.000 euro.
Karim Atik
Cronaca

Un anno di carcere e 300 euro di multa. E’ la pena patteggiata da Atik Karim, marocchino di 32 anni di Gerenzano (Varese), arrestato a settembre dai carabinieri. L’uomo, assieme a due complici, nascondeva in un deposito nel varesotto parti di macchinari da movimento terra del valore di circa 250.000 euro e frutto di otto colpi messi a segno in cantieri edili tra Valle d’Aosta e Piemonte. Il tutto, secondo i militari, era pronto per essere rivenduto in Marocco.

Karim fu incastrato dalla videosorveglianza. In particolare venne filmato dalle telecamere di Fenis dove l’11 marzo del 2013 fu messo a segno un colpo ai danni di tre ditte e dell’autostrada A5 che avevano registrato sia un sopralluogo prima del furto sia il trasporto notturno delle parti rubate avvenuto con un furgone. Gli altri furti erano avvenuti tra il 2012 e il 2013 in cantieri a Nus, Pontey, Hone, Chatillon e Varzo (Verbania).

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte