Operazione Oro Rosso 2, restano in carcere i cinque ladri

L'udienza di convalida si è svolta stamane alla presenza dell'avvocato Tony Latini. Tutti hanno dato la stessa versione dei fatti: "Ci hanno portati qui, abbiamo agito su commissione", senza però fare i nomi di altre persone.
Cronaca

Il Gip del tribunale di Aosta Maurizio D’Abrusco ha convalidato l’arresto per i cinque cittadini romeni arrestati sabato dalla polizia a Gressan dopo il furto di cavi di rame in una galleria della ferrovia in disuso Cogne-Acque Fredde. L’udienza di convalida si è svolta stamane alla presenza dell’avvocato Tony Latini. Tutti hanno dato la stessa versione dei fatti: "Ci hanno portati qui, abbiamo agito su commissione", senza però fare i nomi di altre persone.

I cinque sono Ion Calderas, di 33 anni, Ion Bordean di 51, Dumitru Varga 42 anni, Nicolaes Apostol 41 anni e Christen Costantin 26 anni. Un sesto componente della banda era fuggito tra i boschi dopo il blitz della Squadra mobile, e di lui si sono perse le tracce. Da più di un mese la polizia monitorava la zona dopo che tra l’8 e il 9 settembre scorsi un furto analogo era stato sventato, ma i ladri erano riusciti a fuggire. L’indagine è coordinata dal pm Pasquale Longarini. 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Cronaca
Cronaca

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte