Cultura e spettacolo, Eventi

Ultima modifica: 20 Settembre 2018 15:10

A Morgex un incontro con Vittorio Giardino, il maestro del fumetto “padre” di Jonas Fink

Morgex - Sarà il celebre disegnatore Vittorio Giardino l’ospite di punta della “Giornata Mafrica per la Letteratura popolare” in scena sabato prossimo, 8 settembre, alla Tour de l’Archet di Morgex alle 16.30.

Jonas Fink, disegnato da Giardino

Sarà il celebre disegnatore Vittorio Giardino, uno dei “maestri” del fumetto internazionale, l’ospite di punta della “Giornata Mafrica per la Letteratura popolare” in scena sabato prossimo, 8 settembre, alla Tour de l’Archet di Morgex alle 16.30. Giardino, bolognese classe ’46, ha esordito nel mondo del fumetto nel 1979, sulla rivista “Il Mago”, con la prima storia di Sam Pezzo, detective privato di tradizione “hard-boiled”.

Nel 1981 crea per la rivista “Orient Express” Max Fridman, un ex-agente dei servizi segreti francesi, la cui prima avventura, “Rapsodia ungherese”, procura lo porta alla consacrazione internazionale e gli permette di ottenere i primi importanti premi della sua carriera, come lo “Yellow Kid” al Festival di Lucca del 1982. Dieci anni dopo, nel ’91, Giardino lavora su un nuovo personaggio di successo, Jonas Fink, che vede la luce sulle pagine della rivista “Il Grifo”. Il primo volume, “L’Infanzia”, esce nel 1995 e le sue avventure valgono al disegnatore il premio “Alph’Art” al Salone di Angoulême nello stesso anno e l’“Harvey Awards” al San Diego Comic Con  del 1998.

L’anno dopo, nel 1999, Giardino ritorna al personaggio di Fridman con “No pasarán”, una storia in tre volumi (2000, 2002, 2008) ambientata durante la Guerra civile spagnola, mentre nel 2008 viene insignito del premio “Gran Maestro del Fumetto” al Festival di Lucca.

Autore di illustrazioni, affiche, litografie e serigrafie, i suoi libri sono stati tradotti in 14 lingue e pubblicati in Francia, Spagna, Portogallo, Germania, Olanda, Danimarca, Norvegia, Svezia, Islanda, Repubblica Ceca, Croazia, Grecia, Cina, Giappone, Usa, Argentina, Brasile.

Sabato 8 settembre, per l’incontro dal titolo “Tragedie dimenticate – Le Graphic novel di Vittorio Giardino e la Storia europea del ‘900” l’autore sarà in dialogo con Enrico Fornaroli dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, Vittorio Beonio Brocchieri dell’Università della Calabria e lo scrittore ed illustratore Otto Gabos”. A seguire si terrà la visita guidata alla mostra di Giardino, alla presenza del fumettista e del curatore dell’esposizione.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>