Economia e lavoro

Ultima modifica: 9 Febbraio 2019 16:59

Casinò, la “palla” passa alla politica. In settimana si decide la cessione degli immobili

Aosta - Il Governo regionale è soddisfatto per il referendum che, di fatto, ha evitato per il momento il fallimento della Casa da Gioco ed elogia la "serietà" dei lavoratori: "passi in avanti per arrivare al rilancio".

Il Casinò di Saint-Vincent

Tolte le “castagne dal fuoco” e scongiurato – almeno per il momento – il fallimento della Casa da Gioco, il “day after”, risultati del referendum alla mano, la palla torna nel campo della politica.

“Il Governo e tutta la maggioranza regionale esprimono soddisfazione per il risultato del referendum al Casino de la Vallée – dicono in una nota dalle parti di piazza Deffeyes -. È questo un passo significativo e decisivo per dare solidità al concordato in continuità”.

Poi l’elogio alla scelta dei lavoratori: “I dipendenti hanno dimostrato con serietà di credere nell’Azienda e nelle sue potenzialità. Nelle potenzialità della Casa da Gioco crediamo anche noi, consapevoli della fase critica che sta attraversando. Ringraziamo i sindacati per il loro importante contributo di raccordo tra dipendenti e vertici dell’Azienda”.

Poi la politica, si diceva: “La prossima settimana in commissione verrà affrontata la cessione degli immobili che speriamo sia affrontata con eguale serietà anche successivamente in Consiglio regionale – prosegue la nota. Crediamo che  si stiano facendo passi in avanti per arrivare al rilancio di un’Azienda che ancora rappresenta un elemento importante per l’economia della regione”.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>