Economia e lavoro di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 28 Marzo 2020 9:16

Chiuso il negoziato sulla cassa integrazione in deroga, a breve si potranno presentare le domande

Aosta - Chiusa oggi la trattativa tra Assessorato alle Politiche del Lavoro, sindacati e associazioni di categoria. Il Decreto del Ministro del Lavoro ha assegnato la prima tranche del riparto delle risorse per la Valle d'Aosta che ammonta a 3 milioni 233mila euro.

Si è chiusa oggi, venerdì 27 marzo, la fase negoziale dell’accordo quadro per la cassa integrazione in deroga tra i rappresentanti delle associazioni di categoria, quelli delle organizzazioni sindacali e l’Assessore alle Politiche del lavoro Luigi Bertschy.

A comunicarlo è l’Assessorato stesso.

Si tratta del primo importante passo – si legge nella nota – per l’avvio della misura prevista dal Decreto legge del 17 marzo 2020, n. 18, ovvero la Cassa integrazione per le categorie di lavoratori subordinati le cui imprese sono escluse dagli altri ammortizzatori sociali.

Un accordo basato su “inclusività e la semplificazione, al fine di non escludere nessuna categoria dagli effetti della crisi economica legata all’epidemia di coronavirus”, spiega ancora il comunicato, in cui si legge che “Il Decreto del Ministro del Lavoro e delle Finanze ha assegnato la prima tranche relativa al riparto delle risorse per la Cassa in deroga per la Valle d’Aosta che ammonta a 3 milioni 233 mila  euro”.

A breve – chiude l’Assessorato -, saranno rese note le modalità per presentare le domande, che verranno gestite attraverso apposita piattaforma telematica.

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>