Economia e lavoro

Ultima modifica: 13 Maggio 2019 20:40

Medici, la Regione stanzia 8 borse di studio

Aosta - Quattro borse di studio in più rispetto agli anni passati. L'obiettivo: rispondere alla "conclamata carenza di medici".

CamiceCamice

La “conclamata carenza di medici” si combatte anche investendo nelle giovani generazioni. E così la Giunta regionale ieri ha approvato otto contratti di formazione specialistica aggiuntivi regionali nelle scuole di specializzazione di area sanitaria dell’Università degli Studi di Torino. A questi si aggiunge il  finanziamento di otto contratti di formazione specialistica aggiuntivi regionali.
“Grazie ad un intenso lavoro che ha visto la collaborazione di diversi Assessorati e dell’Azienda Usl,  – spiega l’Assessore regionale alla Sanità, Mauro Baccega – quest’anno sarà possibile attivare quattro borse di studio in più rispetto agli anni passati (arrivando così ad un totale di otto) che rappresentano un tassello fondamentale per dare risposte concrete alla carenza delle figure mediche e che permetteranno di formare specialisti che poi saranno vincolati per un periodo minimo complessivo di cinque anni a prestare servizio presso l’Azienda USL della Valle d’Aosta”.

Per l’assegnazione dei contratti aggiuntivi regionali è richiesto ai candidati, oltre che della laurea in medicina e chirurgia e dell’abilitazione alla professione medica, l’iscrizione all’Ordine dei medici-chirurghi e degli odontoiatri della Regione Valle d’Aosta, la residenza nella nostra regione da almeno tre anni, alla data di presentazione della domanda di partecipazione al concorso di ammissione alla scuola di specializzazione.

È necessaria, altresì, la sottoscrizione dell’impegno a prestare servizio presso le Strutture dell’Azienda Usl della Valle d’Aosta per un periodo minimo complessivo di cinque anni.

Ciascun candidato può iscriversi al concorso esclusivamente in modalità online accedendo al portale Universitaly, la cui procedura è stata attivata giovedì 9 maggio 2019 e si chiuderà alle ore 15 di martedì 21 maggio 2019.

Per ogni informazione è possibile rivolgersi alla Struttura sanità ospedaliera e territoriale e gestione del personale sanitario – telefono 0165/274236 – oppure scrivere all’indirizzo: studimedicina@regione.vda.it

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>