140 anziani soli e over 75 si affidano alla rete di controllo contro il caldo del Comune di Aosta

Nelle giornate critiche segnalate dalla Protezione civile, queste 140 persone hanno chiesto di essere contattate dal Comune che dovrà verificarne lo stato psicofisico. Attivi anche quest'anno il numero verde e i presidi della Croce Rossa.
La presentazione del piano emergenza caldo
Politica

Dei 1765 anziani soli over 75, residenti nel capoluogo regionale e “sconosciuti ai servizi”, il 10%, ovvero 140 persone, hanno deciso di affidarsi al Piano contro l’emergenza caldo messo in piedi dall’Assessorato comunale alle Politiche sociali in collaborazione con la Croce rossa italiana, il Consorzio di cooperative sociali Trait d’Union e l’Usl.
Durante l’estate quindi, nelle giornate critiche segnalate dai bollettini della Protezione civile, questi 140 anziani verranno contattati da alcuni operatori con l’obiettivo di verificare lo stato psicofisico della persona all’altro capo della cornetta e se del caso, fare seguire alla chiamata una visita domiciliare.

"Grazie alla messa a punto di questa iniziativa  – ha sottolineato l'Assessore alle Politiche sociali, Giuliana Ferrero  – siamo riusciti ad aggiornare i nostri database che parlano oggi di 4453 anziani over 75 anni, di cui 448, seguiti o conosciuti dai nostri uffici o perché residenti nelle microcomunità o perché usufruiscono del telesoccorso o ancora della legge 22 sulle badanti"

La rete di controllo è però solo una delle iniziative e delle risorse messe in campo dall’Assessorato per il periodo estivo. Proseguiranno infatti anche quest’anno i presidi della Croce Rossa presso i centri di incontro comunali al Quartiere Cogne e Dora “con l’obiettivo – ha spiegato il presidente Comoglio – di ascoltare, dialogare e dare un supporto psicologico”. Sarà sempre attivo, dal lunedì alla domenica dalle 8 alle 20, il numero verde gratuito 800.513.513 per fornire informazioni e consigli  per difendersi dal caldo. Allargheranno infine il sostegno a quanti, magari non over 75 o non soli, vivono comunque delle situazioni fragili, le assistenti domiciliari (Adq) del Quartiere Cogne e Dora.

Novità del Piano di emergenza di quest’anno sono i 3 sabati di prevenzione –  il 12 luglio al Quartiere Cogne, il 2 al Quartiere Dora e il 23 agosto in Viale Europa –  con la possibilità per le persone di effettuare controlli e misurazioni grazie alla presenza della Croce Rossa e di un medico del Distretto sanitario 2.

Tutte queste iniziative, assieme ad alcuni consigli su stili di vita e di alimentazione da adottare durante il caldo, sono riassunti in un depliant che è stato inviato a 3500 capifamiglia del Comune di Aosta.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica