Cerise a Torino per ribadire il “no” a uno stato federale centralista su scala ridotta

Il presidente del Consiglio Valle è stato oggi, venerdì 30 ottobre 2009, a chiusura dei lavori del consueto summit tra Parlamento e Assemblee regionali, tenutosi a Torino.
Violante, Fini e Cerise
Politica

"Solo la sussidiarietà può evitare un centralismo su scala ridotta". Così si è espresso il presidente del Consiglio Valle, Alberto Cerise, oggi, venerdì 30 ottobre 2009, a chiusura dei lavori del consueto summit tra Parlamento e Assemblee regionali, tenutosi a Torino
"Avremo un buon sistema federale – ha aggiunto Cerise – solo se questo saprà realizzare un maggiore equilibrio tra Stato, Regioni ed Enti locali."

Durante l'assise, a cui ha partecipato anche il presidente della Camera Gianfranco Fini – Cerise ha rilevato che "dopo anni di grande conflittualità, l'ultimo biennio rassicura sulla faticosa stabilizzazione del contenzioso Stato-Regioni. Il 2008 ha segnato, infatti, un brusco ridimensionamento del contenzioso e tale linea di tendenza trova una conferma anche nella prima metà del 2009.
Il dato è particolarmente significativo quale sintomo di una maturazione del regionalismo italiano in una direzione meno competitiva: che questa sia la strada giusta lo conferma la Corte costituzionale, la quale, sia nelle chiamate in sussidiarietà sia nei casi di intrecci di competenza Stato-Regioni, difende spesso il coinvolgimento istituzionale e favorisce il principio di leale collaborazione, vero fondamento di un regionalismo cooperativo che punta all'efficienza delle istituzione e delle politiche pubbliche."

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte