Cgil: l’aumento delle tariffe autostradali “oltre che spropositato peserà doppiamente sui valdostani

I valdostani saranno penalizzati "da una parte per le tariffe elevate e dall’altra per le pessime condizioni delle infrastrutture di trasporto che nella nostra Regione rendono, di fatto, l’utilizzo della rete autostradale, una scelta obbligata. “
Immagine di archivio
Politica

“Un altro salasso da sopportare per tutti coloro che usano l’autostrada.” Così la Cgil definisce gli aumenti alle tariffe autostradali che in Valle d’Aosta, nella tratta Aosta-Torino, ammontano all’11,7%.

“Il provvedimento deciso dal Governo – si legge in una nota –  fa pagare, infatti,  agli utenti il debito che lo Stato ha accumulato verso l’Anas per non aver corrisposto all’Ente quanto dovuto per la manutenzione e la gestione della rete stradale. “

Il sindacato ricorda poi come la rete autostradale valdostana sia già quella più cara e “anche se questa volta la responsabilità dell’aumento non è delle società di gestione, questo ulteriore aumento, oltre ad essere spropositato  peserà doppiamente sui valdostani che si vedono penalizzati  su due fronti. Da una parte le tariffe elevate e dall’altra le pessime condizioni delle infrastrutture di trasporto che nella nostra Regione rendono, di fatto, l’utilizzo  della rete autostradale, una scelta obbligata. “

Ulteriore beffa per i valdostani: il pagamento della tratta di tangenziale di Torino e di quella per raggiungere l’aeroporto di Torino Caselle. “Tappa  – conclude nota  – obbligata per molti valdostani visto che l’infrastruttura aeroportuale di Saint Christophe è ben lontana dall’essere operativa. “

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte