Consiglio Valle, dissidenti e partecipate fra i piatti forti della prima riunione del 2013

Il 9 gennaio torna a riunirsi il Consiglio regionale. Durante l'Assemblea sarà formalizzata la nascita di un nuovo gruppo politico che sarà presentato domani sera a Hône. Mozione di Alpe per ridurre gli stipendi dei dirigenti delle partecipate.
il Consiglio regionale
Politica

Dopo i tagli ai propri stipendi, i consiglieri si preparano a mettere mano alle retribuzioni dei dirigenti e dei componenti degli organi di gestione e controllo delle società partecipate. L’argomento sarà al centro della prima riunione del 2013 dell’Assemblea valdostana in programma il 9 e 10 gennaio. In particolare la mozione di Alpe chiede, per i contratti da stipulare, di ridurre i compensi annualmente percepiti dai dirigenti e dai componenti di organi di gestione e controllo di società controllate, limitandoli nella misura massima di 160.000 euro, comprensiva sia della remunerazione delle prestazioni dirigenziali che dei compensi corrisposti per l’operato come componenti di tali organi. La stessa operazione si chiede venga attuata anche sui contratti in essere, attraverso l’adozione di un disegno di legge.

Infine la mozione propone la revoca dell’auto aziendale “assegnate in disponibilità sotto qualsiasi forma a titolo di benefit” e di rendere pubblici redditi, indennità e benefit percepiti da amministratori e dirigenti delle società partecipate.
Sul tema dei benefit nelle partecipate sempre Alpe propone un’interrogazione con la quale denuncia la distribuzione da parte delle società controllate di ricchi premi ai propri dipendenti.

“Appreso da fonti bene informate – scrivono i consiglieri del Galletto – che è diventata una consuetudine, in alcune società partecipate dalla Regione, soprattutto in occasione delle festività di fine anno, “premiare” i propri dipendenti con dei presenti di un certo rilievo, quali pacchi regalo, cene o pranzi allargati anche ai famigliari, capi d’abbigliamento, addirittura in un caso sappiamo che i dipendenti si sono visti regalare una gita all’Oktober Fest”.

La prima riunione del Consiglio Valle del 2013 sarà poi ovviamente sotto il segno della nuova Uv. Domani sera, alle ore 20 a Hône sarà presentato il nuovo gruppo politico che andrà a comporsi in Consiglio Valle, proprio nella riunione del 9 gennaio. L’uscita di Viérin, Caveri e Rosset dall’attuale gruppo dell’Union non è ancora stata iscritta all’ordine del giorno dell’Assemblea. I tre probabilmente aspetteranno domani sera per comunicare il cambio di poltrone agli uffici del Consiglio.

Altri temi al centro dell’Assemblea saranno la situazione dei pagamenti dell’indennità compensativa e delle misure agroambientali a favore delle aziende agricole valdostane; l’inquadramento e la posizione contributiva del personale non docente dipendente dell’Istituto musicale pareggiato della Valle d’Aosta; i disservizi nella ristorazione ospedaliera effettuata dalla società Vivenda; gli interventi a tutela dei lavoratori esposti o ex esposti alle fibre di amianto; la situazione delle emissioni prodotte dallo stabilimento della Cogne Acciai Speciali di Aosta e ancora la mancata pubblicazione sul sito della Regione delle segnalazioni pervenute sugli sprechi e le disfunzioni della pubblica Amministrazione regionale.

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica