Convertire l’aerostazione in polo fieristico? Bocciata la proposta dell’Alpe

In particolare l'Alpe chiedeva alla Giunta di impegnarsi nel "valutare la possibile riconversione del fabbricato in funzione sostitutiva del polo fieristico attualmente in fase di progettazione o ad altra destinazione diversa".
L'aeroporto Corrado Gex di Saint-Christophe
Politica

Riconvertire l’aerostazione, progettata da Gae Aulenti, nel polo fieristico valdostano. La proposta era contenuta in un ordine del giorno, presentato dall’Alpe e bocciato stamane dal Consiglio regionale.

In particolare l’Alpe chiedeva alla Giunta di impegnarsi nel "valutare la possibile riconversione del fabbricato in funzione sostitutiva del polo fieristico attualmente in fase di progettazione o ad altra destinazione diversa".

"La nuova aerostazione – ha sottolineato Roberto Louvin dell’Alpe – è destinata ad essere un grosso flop edilizio. E’ fondamentale ripensare al serio e al sostenibile e non al dimensionamento esasperato delle strutture che poi ci troveremo a gestire in anni di recessione."

Nella discussione è intervenuto anche il Consigliere dell’Uv, Luciano Caveri, sotto la cui presidenza l’opera vide la luce, almeno sulla carta. "Ancora il Ministro Passera – ha sottolineato Caveri –  ha ricordato la bontà dell’intervento. Spiace come questo sia ora fermo per questioni legate ad Avda".

Per il Presidente Rollandin quella di Alpe è una "provocazione straordinariamente provocatoria visto che prima Alpe sosteneva di non volere il polo fieristico e ora lo vuole mettere dentro un’aerostazione."

Sempre l’Alpe infatti aveva presentato un altro ordine del giorno, bocciato con il solo voto favore di Alpe e Pd, che chiedeva di sospendere le attività per la realizzazione del polo fieristico.
 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte