Dopo il Pd anche l’Italia dei Valori della Valle d’Aosta chiede che si torni alle urne

Il partito annuncia poi la sua presenza nelle piazze valdostane dal 19 marzo prossimo per “ ripristinare la legalità istituzionale che riteniamo stravolta dall'ultima decisione delle forze di maggioranza.”
Marco Belardi coordinatore IdV
Politica

Dopo il Pd anche l’Italia dei Valori della Valle d’Aosta chiede che si torni alle urne. “Il Conseil Federal Unionista – spiega in una nota l’Idv Vda –  con la sua recente decisione di far entrare questa formazione politica all’interno della maggioranza in regione, non può arrogarsi il diritto di stravolgere le decisioni popolari provenienti dal voto espresso nel 2008. Infatti il Pdl si presentava come forza di opposizione, con un programma politico avverso a quello dell’attuale giunta regionale.”

“Noi dell’Italia dei Valori – continua la nota –  riteniamo che le decisioni dei cittadini nelle urne siano sacre e da rispettare per l’intera legislatura. Riteniamo possibile un cambio di maggioranza solamente in seguito ai risultati di una nuova consultazione elettorale. Evento, necessario in quanto le attuali forze di maggioranza dimostrano in questo modo di non riuscire più a governare la Valle d’Aosta. Quindi auspichiamo che questa iniziativa politica trovi consensi e adesioni sia nella società civile che nelle altre forze politiche di opposizione.”

Il partito annuncia poi la sua presenza nelle piazze valdostane dal 19 marzo prossimo per “ ripristinare la legalità istituzionale che riteniamo stravolta dall’ultima decisione delle forze di maggioranza.”

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica