Dopo Rollandin anche il Sindaco di Aosta decide di cinguettare

Il suo primo tweet, al vetriolo, è rivolto a Laurent Viérin che lo indicava fra i partecipanti di un incontro con Milanesio funzionale all'ingresso di La Torre nell'Uv.
Bruno Giordano
Politica

Ieri gli era stato rimproverato di rispondere su questioni personali usando il profilo facebook e twitter dell’amministrazione, così il Sindaco di Aosta ha deciso di iniziare a cinguettare con un proprio account "BrunoGiordano54". Il suo primo tweet, manco a dirlo, è al vetriolo e rivolto a Laurent Viérin, l’ex Assessore regionale alla Cultura che, nei giorni scorsi ha svelato un incontro fra Milanesio, Rollandin e La Torre, funzionale all’ingresso di quest’ultimo e degli ex di Fédération nell’Uv.

Il primo match, di questo scontro a distanza fra l’ex Assessore e il Sindaco "a tempo perso di Aosta," come si definisce nella presentazione del suo profilo, si era consumato ieri quando, con l’account del Comune di Aosta, Giordano aveva smentito di aver presenziato alla riunione. "Non c’ero. Ho altro da fare: amministrare Aosta nell’era della crisi" scriveva il primo cittadino di Aosta. Subito Viérin su Facebook aveva ironizzato, "Se non era il Sindaco, sarà stato un sosia" e oggi nel suo primo cinguettio Giordano ribatte "A differenza tua, non sono così importante da meritarne uno. Le bugie restano bugie."

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte