Fondazione turistica di Châtillon, dopo 11 anni finisce il commissariamento

Dovrebbe essere superata la paralisi degli organi direttivi attraverso l’approvazione di una modifica della legge istitutiva che è stata approvata oggi, venerdì 18 febbraio, dalla Giunta regionale.
Palazzo regionale
Politica

Verrà definitivamente superata la stagione del commissariamento della Fondazione per la formazione professionale turistica di Chatillon. Dopo più di 11 anni di impasse, dunque, dovrebbe essere superata la paralisi degli organi direttivi attraverso l’approvazione di una modifica della legge istitutiva che è stata approvata oggi, venerdì 18 febbraio, dalla Giunta regionale.

 “Abbiamo avuto da parte degli enti coinvolti la rinuncia per andare verso una gestione semplificata – ha detto il presidente della Regione, Augusto Rollandin – Si chiude un’esperienza che non è andata contro le attese. Gli enti che erano coinvolti direttamente nell’amministrazione parteciperanno  ad un organo consultivo a parte”.

La Regione, che in questi anni ha cercato di superare questa situazione provvisoria senza tuttavia riuscire a formare un nuovo consiglio di amministrazione, è ora l’unico socio fondatore. La modifica alla legge del 1991 prevede un presidente della Fondazione scelto all’interno di un cda composta da tre a cinque membri. Almeno la metà di questi verranno scelti dalla Giunta regionale. Viene introdotta anche la figura del direttore della fondazione e verrà scelto dal consiglio di amministrazione fra professionisti con adeguata esperienza nella gestione di enti di rilevanza territoriale ed economica.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte