Il collettivo proMont-Blanc firmerà un appello per la protezione del Monte Bianco

Domenica 9 maggio le associazioni francesi, svizzere e italiane, aderenti al collettivo, si incontreranno per scrivere e sottoscrivere un appello che verrà in seguito presentato alla Conferenza nazionale della biodiversità di lunedì 10 maggio.
Politica

Un appello per la protezione del Monte Bianco. E’ quanto andranno a scrivere e sottoscrivere i membri dell’Associazione proMont-Blanc nell’incontro in programma domenica 9 maggio a Chamonix.

Il collettivo proMont-Blanc che raggruppa organizzazioni francesi, svizzere e italiane come i club alpini, il WWF, il Mountain Wilderness e Legambiente, si incontreranno per ribadire due obiettivi principali: “fare del territorio del Monte Bianco un esempio di sviluppo duraturo secondo i principi della convenzione alpina e fare riconoscere a livello internazionale il valore eccezionale del Monte Bianco e quindi la necessità e l’urgenza di proteggerlo”. Nel corso dell'incontro il collettivo definirà le linee direttrici e i mezzi tecnici e finanziari necessari per raggiungere tali obiettivi. 

 

L’appello per la protezione del Monte Bianco sarà presentato nel corso dell’apertura della Conferenza nazionale della biodiversità il 10 maggio prossimo presso la  salle du Bicentenaire di Chamonix

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte