“Le parole di Di Pietro sono deliranti”. Autonomisti e centro destra contro il leader di Idv

Non usano mezzi termini, i responsabili dei partiti della coalizione fra autonomisti e centro destra, per condannare le parole che Antonio Di Pietro ieri, lunedì 10 maggio, ha usato per definire l’accordo con i partiti nazionali.
La presentazione delle candidature di Giordano e Follien
Politica

"Deliranti e infondate". Non usano mezzi termini, i responsabili dei partiti della coalizione fra autonomisti e centro destra, per condannare le parole che Antonio Di Pietro ieri, lunedì 10 maggio, ha usato per definire l'accordo con i partiti nazionali. "Il governo romano ricatta la Valle e promette soldi che non ci sono" aveva detto il leader dell'Italia dei Valori ad Aosta.

"Siamo ancora una volta ed ancor di più convinti di trovarci di fronte a gratuite illazioni non solo prive di fondamento ma altamente lesive della libertà delle forze politiche di scegliere le alleanze più consone alla realizzazione del programma di sviluppo di una città moderna" scrivono in una nota congiunta i leader di Union, PdL, Fédération, Stella Alpina e Lega.

"Siamo dispiaciuti ma non sorpresi degli attacchi di spregio, non intendiamo lasciarci trascinare dall'On. Di Pietro sul terreno dell'insulto e della calunnia. Sono però le parole di Di Pietro al di sopra di quanto si può immaginare venga detto in una campagna elettorale" aggiungono Perron, Bongiorno, La Torre, Marguerettaz e Ferrero.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica