Louvin: “Monti mortifica chi si è comportato lealmente con lo Stato”

A sottolinearlo è oggi Roberto Louvin, intervenuto nella sede del CNEL al convegno di presentazione del volume «Piccolo codice del federalismo», promosso dallo SVIMEZ.
Robert Louvin
Politica

"Lo Stato regionale va rafforzato, non indebolito; si deve allinearlo agli standard europei, avvicinarlo finanziariamente a modelli federali come quello tedesco, non azzerarlo." A sottolinearlo è oggi Roberto Louvin, intervenuto nella sede del CNEL al convegno di presentazione del volume «Piccolo codice del federalismo», promosso dallo SVIMEZ.

"È assurdo – ha sostenuto il consigliere regionale – che l’azione del Governo Monti continui a parificare, nelle continue manovre di contenimento della spesa pubblica, Regioni come Trentino-Alto Adige e Valle d’Aosta con altre che non hanno fatto questo salto in avanti.  Così non si fa che mortificare chi si è comportato lealmente con lo Stato, ha dato immediata attuazione al federalismo fiscale e ha ceduto in ventiquattro mesi quasi un quinto del proprio bilancio."

Secondo Louvin, "un Parlamento debole, come quello che abbiamo oggi, e delle regioni svilite sono premesse per una pesantissima crisi democratica. Il potere ha sempre bisogno di essere diviso ed equilibrato, e non va consegnato definitivamente e senza più limiti ai mandarini della tecnocrazia".
 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte