Patto di stabilità, vincolo meno stretto per i comuni valdostani

La delibera che disciplina il patto, approvata martedì scorso dal Cpel, di ritorno sul tavolo della Giunta è stata modificata, alla luce delle novità introdotte nella Legge di Stabilità, ora alla Camera per il voto finale.
Una riunione dei sindaci
Politica

Si allenta il patto di stabilità per gli enti locali valdostani. La delibera che disciplina il patto, approvata martedì scorso dal Cpel, di ritorno sul tavolo della Giunta è stata modificata, alla luce delle novità introdotte nella Legge di Stabilità, ora alla Camera per il voto finale. In particolare è stato variato il coefficiente in base al quale, moltiplicando la media della spesa corrente del quadriennio 2006-2008, da cui va detratta la spesa sostenuta dagli enti in ambito socio-assistenziale, si determinata il saldo obiettivo. Quest’ultimo dovrà poi essere verificato mediante un “saldo finanziario di competenza mista”, costituito dalla differenza tra entrate e spese finali.

Per il Comune di Aosta quindi il coefficiente passa da 15,4% al 14,80% mentre per i restanti 32 comuni sopra i 1000 abitanti si arriva al 12%. La novità è stata annunciata oggi dal Presidente, Augusto Rollandin, nella consueta conferenza stampa di Giunta.

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte