Rifiuti, Nicco e Fosson: “Grave e inaccettabile l’impugnazione da parte del Governo”

"Il Governo Monti tenta così di delegittimare - spiegano i due deputati - una scelta di merito liberamente espressa dal popolo valdostano e conferma la sua vocazione antiautonomista, già ampiamente manifestata in questi mesi"
Antonio Fosson e Roberto Nicco
Politica

"Decisione grave ed inaccettabile". Cosi in una nota i due deputati valdostani, Roberto Nicco e Antonio Fosson, commentano l’impugnazione da parte del Consiglio dei Ministri della legge referendaria sui rifiuti.

"Il Governo Monti tenta così di delegittimare – spiegano i due deputati –  una scelta di merito liberamente espressa dal popolo valdostano e conferma la sua vocazione antiautonomista, già ampiamente manifestata in questi mesi, contro la quale i parlamentari valdostani hanno espresso in aula la loro forte, motivata e reiterata opposizione. L’auspicio è che con le prossime elezioni l’Italia sappia dotarsi di un Governo che segua una linea di rispetto del sistema autonomistico e di dialogo interistituzionale su un piano di pari dignità."

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte