Riforma enti locali, Sindaco di Rhêmes: “Siamo in ritardo per colpa delle lotte interne all’Uv”

Secondo il Sindaco di Rhêmes Notre Dame ad oggi non esistono documenti ufficiali sulla riforma. "Su questo però io vorrei confrontarmi e non sul pro o contro Rollandin o Gerandin".
Politica

"Siamo in straritardo sulla riforma degli enti locali, abbiamo sprecato tempo a discutere di questioni di lana caprina mentre nel resto d’Italia le riforme le stanno facendo". Fulvio Centoz, Sindaco di Rhêmes-Notre-Dame interviene sulle dimissioni da Presidente del Celva Gerandin, denunciando come gli scontri politici in seno alla maggioranza, in vista delle elezioni 2013, rischino di fare "schiantare il sistema".

"Io una piccola parziale riforma l’avevo ipotizzata, fatta girare fra i sindaci e inviata a fine maggio al Presidente della Regione" spiega ancora Centoz. In particolare la proposta del sindaco del Pd prevede una distinzione fra funzioni e servizi. "Le prime, quelle attività in cui il Comune si mette in posizione di supremazia rispetto al cittadino come l’anagrafe o i tributi vanno affidate all’"Unione dei Comuni" (individuate nelle vallate) mentre i servizi sono da svolgere tramite convenzioni con bacini più ampi di utenza (alta, media e bassa valle)."

Secondo Centoz a parte la sua proposta ad oggi di ufficiale non c’è nulla."Non abbiamo visto nessuna bozza di riforma né sulla posizione di Rollandin e tanto meno su quella di Gerandin – continua Centoz – quindi prima di andare a votare le persone vorrei capire quali sono le proposte e confrontarmi su queste. Fino ad ora di concreto però non è uscito nulla".

Per il segretario del Partito democratico, Raimondo Donzel: "In una situazione drammatica come quella che stiamo vivendo se tuttto si dovesse ridurre ad uno scontro fra fazioni preelettorali, senza un chiaro disegno strategico, faremmo un gravissimo danno al nostro sistema che per anni abbiamo lodato.".

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte