Rischio idrogeologico: via libera all’accordo di programma tra Regione e Stato

Sono 15 gli interventi urgenti e prioritari che verranno attuati in Valle nei prossimi mesi per mitigare il rischio idrogeologico. I lavori costeranno 21 milioni 384 mila euro, finanziati per 10 mln di euro a valere sui fondi statali.
Marco Viérin
Politica

Sono 15 gli interventi urgenti e prioritari che verranno attuati in Valle nei prossimi mesi per mitigare il rischio idrogeologico. I lavori costeranno 21 milioni 384 mila euro, finanziati per 10 milioni di euro a valere sui fondi statali previsti dalla finanziaria 2010. Oggi a Roma è stato siglato l’accordo di programma fra il  Ministro dell’ambiente Stefania Prestigiacomo e l’Assessore alle opere pubbliche Marco Viérin.
 
Gli interventi cofinanziati dalla Regione riguardano sia le opere già comprese nel programma degli interventi per il triennio 2010/2012 previsto dalla legge regionale n. 5/2001, (4 interventi per circa 4 milioni di euro nei Comuni di Arnad, Bard, Saint-Vincent e La Salle), sia quelle la cui realizzazione era inserita nella programmazione delle opere pubbliche del 2010 e del 2011 (4 interventi per circa 7,3 milioni di euro nei Comuni di Gaby, Valtournenche e due nel Comune di Gressoney-Saint-Jean).

Sono invece sette gli interventi finanziati a valere sui fondi statali sono 7, per un importo complessivo di spesa di 10 milioni di euro e riguardano i Comuni di Arnad, Fontainemore, Saint-Marcel, Charvensod/Pollein, Issogne e Morgex.
 
Soddisfatto Marco Vierin “Prima di sottoscrivere l’accordo – sottolinea in una nota l’Assessore –  si è ritenuto di attendere l’approvazione del bilancio regionale e la certezza dei finanziamenti per il prossimo triennio, in modo da poter assumere impegni concreti innanzitutto con le comunità locali, che attendono da diverso tempo la realizzazione di questi interventi. La scelta degli interventi prioritari è stata effettuata tenendo presente non solo l’esigenza di proteggere centri abitati e infrastrutture prioritarie, ma anche la maggiore maturità progettuale, in modo da accelerare le procedure di realizzazione in relazione agli obblighi di legge. In ogni caso, nell’immediato futuro il quadro degli interventi finanziati sarà integrato con gli ulteriori fondi messi a disposizione dalla finanziaria regionale per il prossimo triennio”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte