Spunta l’ipotesi di un nuovo assessorato. All’ambiente potrebbe andare Manuela Zublena

Non è ancora ufficiale la data per la proclamazione degli eletti. Una possibilità è che la data venga fissata per giovedì 12 giugno: entro i 20 giorni successivi, comunque, dovrà essere riunito il Consiglio regionale.
Manuela Zublena
Politica

Si fa spazio, in questi giorni di ‘toto giunta’, la possibilità di una presenza femminile nell’esecutivo regionale su cui sta lavorando il presidente incaricato alla sua formazione, Augusto Rollandin. L’ipotesi è quella di uno spacchettamento della carica che, nella scorsa legislatura, aveva ricoperto Alberto Cerise. Da una costola dell’assessorato al Territorio e opere pubbliche potrebbe nascere, infatti, quello all’ambiente. E una delle possibili candidate sarebbe Manuela Zublena, eletta con 1723 preferenze e attualmente in forza all’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente.
Ma la  Zublena, già presidente dell’Union Valdôtaine, potrebbe anche essere una delle candidate per la presidenza del Consiglio Valle.

L’organigramma più ricorrente in questo periodo in cui si rumors si rincorrono, è di una riconferma per Pino Isabellon all’Agricoltura, per Leonardo La Torre alle Attività produttive. Aurelio Marguerettaz andrebbe ai Lavori pubblici, Marco Viérin alle Finanze, Laurent Viérin al Turismo, Albert Lanièce alla Sanità. Sono due i nomi per l’assessorato all’Istruzione: Alberto Cerise e Ennio Pastoret.

Intanto non è ancora ufficiale la data per la proclamazione degli eletti, dopo il riconteggio delle preferenze fatto dal Tribunale. Una possibilità è che la data venga fissata per giovedì 12 giugno: entro i 20 giorni successivi, comunque, dovrà essere riunito il Consiglio regionale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica