Una pubblica amministrazione sempre più trasparente e a portata di “click”

Il Presidente della Regione ha firmato oggi a Roma un protocollo d'intesa con il Ministro Renato Brunetta. Tra gli obiettivi: la semplificazione della PA e l'accesso telematico ai servizi, la dematerializzazione dei documenti, lo sportello unico.
Politica

Una pubblica amministrazione sempre più innovativa, trasparente, accessibile e a misura di cittadino. E’ quanto si impegna a garantire la Regione Valle d’Aosta che oggi con il Presidente Rollandin ha siglato a Roma un protocollo, triennale, per attuare i programmi di e-government ideati dal ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta

L’intesa si inserisce nel Piano e-gov 2012 del ministro Brunetta e prevede che la Regione si impegni a dematerializzare i documenti, a favorire la circolarita’ delle banche dati nonché a istituire lo sportello unico per le imprese e a rafforzare Linea Amica e Reti Amiche.

Al fine di realizzare e implementare le migliori pratiche tecnologiche e organizzative, si è deciso di attuare le disposizioni del Codice dell’Amministrazione Digitale (Cad) potenziando soprattutto i processi di semplificazione e quelli volti all’accesso telematico ai servizi (pagamenti elettronici, Posta Elettronica Certificata, Voip).

Sul lato della sanità l’accordo prevede che oltre all’invio telematico dei certificati di malattia da parte dei medici per i lavoratori, sia del settore pubblico che privato, sia introdotta anche la ricetta digitale e diffuso il fascicolo sanitario e che venga sostenuto il processo di integrazione del Centro Unico di Prenotazione (Cup) regionale, con l’obiettivo di consentire la prenotazione online delle prestazioni sanitarie.

I cittadini potranno poi esprime una valutazione sulla qualità del servizio ricevuto dagli uffici regionali attraverso l’iniziativa ‘Mettiamoci la faccia’.

Infine la Regione si impegna a prevenire il rischio di corruzione e di illeciti a danno della Pubblica Amministrazione anche attraverso i Patti di Integrità in materia di evidenza pubblica e l’adesione al ‘Decimo Principio del Global Compact’ promosso dalle Nazioni Unite. A vigilare sulla corretta applicazione del protocollo sarà un  apposito comitato tecnico.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica