Valle Virtuosa chiede un incontro urgente alla Rini

Obiettivo dell'incontro: "fare il punto sui nuovi scenari che si aprono per la gestione dei rifiuti in Valle e sulle modalità operative della loro realizzazione, a seguito del risultato della consultazione referendaria.".
Da sx: Marco Grange, Elisa Desandré, Fabrizio Roscio, Jeanne Cheillon e Anna Gamerro
Politica

"Operazioni come la raccolta organizzata dell’umido devono essere progettate e realizzate al più presto, perché urgente è il rispetto dell’obiettivo di legge del 65% di raccolta differenziata (entro il 2012) e urgente è intraprendere le operazioni che garantiscano il successo dello scenario cosiddetto a freddo." Valle Virtuosa prende carta e penna e scrive alla Presidente del Consiglio regionale, Emily Rini chiedendole un incontro "al fine di fare il punto sui nuovi scenari che si aprono per la gestione dei rifiuti in Valle e sulle modalità operative della loro realizzazione, a seguito del risultato della consultazione referendaria.".

Scrivono i promotori del referndum: "Occorre, quindi, affinché la volontà popolare espressa con il Referendum propositivo sia rispettata, dar vita subito e con urgenza agli organismi più adatti a dare una risposta veloce e concreta alle esigenze dei Valdostani, senza lentezze burocratiche e mancanza di un’autentica intenzione di realizzazione." La Regione deve quindi accettare la volontà popolare " operando fin da subito al fine, che sia garantita l’effettiva e urgente realizzazione del metodo di gestione dei rifiuti cosiddetto “a freddo”.
 

 

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica
Politica
Politica

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte