Voto unanime per le nuove regole sui contributi alle iniziative

Il Consiglio comunale di Aosta nella seduta di ieri, martedì 27 gennaio, ha approvato il regolamento per gli interventi di sostegno a iniziative di pubblico interesse. Più trasparenza ed efficienza nelle pratiche.
Bruno Giordano
Politica

Il Consiglio comunale di Aosta nella seduta di ieri, martedì 27 gennaio, ha discusso e approvato cinque punti all’ordine del giorno. Si andava dalle modifiche per l’inserimento dei bimbi negli asili nido e nelle garderie comunali all’edilizia pubblica. Con quest’ultimo punto, approvato con 21 voti favorevoli e cinque astenuti, si è approvata una convenzione con l’Arev (Azienda regionale edilizia residenziale).

E’ invece stato approvato all’unanimità il punto con cui si introducono profonde modifiche al regolamento per gli “interventi di sostegno a iniziative di pubblico interesse”. Lo scopo principale, ha dichiarato l’assessore Bruno Giordano “è di aumentare la trasparenza e l’efficienza delle pratiche”. Cosa cambia? Si è fissato un tetto minimo di 35mila euro per singolo finanziamento, ma novità riguardano anche le pratiche che saranno analizzate tramite procedura “aperta”, e non più pratica per pratica. E si arriverà a coprire fino al 100% del disavanzo ammissibile, contro il 90% della normativa precedente.

Gli obiettivi del provvedimento che entrerà a regime alla fine del mese di marzo sono di semplificare le procedure amministrative e di perseguire una sempre maggiore trasparenza amministrativa assicurando, nel contempo, piena parità di trattamento.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Politica