Al via domenica la stagione della pesca nei torrenti valdostani

La pesca potrà essere praticata in tutti i torrenti classificati come “acque libere”, dal vigente calendario ittico. Nella nostra regione sono circa 1500 pescatori che hanno provveduto a rinnovare la propria tessera annuale.
Immagine di archivio
Società

A Natale con i tuoi, a pasqua con chi vuoi. Tenendo fede al detto popolare i pescatori valdostani domani si riverseranno lungo i torrenti della Valle d’Aosta. Riapre infatti domenica la stagione della pesca, in tutti i torrenti classificati come “acque libere”, dal vigente calendario ittico. Nella nostra regione sono circa 1500 pescatori che hanno provveduto a rinnovare la propria tessera annuale, sia residenti nel territorio della regione che provenienti da fuori Valle, e per tutti coloro che si doteranno di permessi temporanei (giornalieri, o quindicinali).

Per potenziare le popolazioni ittiche naturalmente presenti nei torrenti e supportare quindi al meglio l’attività di pesca, il Consorzio ha provveduto a effettuare numerosi ripopolamenti, mediante immissioni di novellame trota, che si protrarranno ancora nei prossimi mesi. A questi si aggiungono le immissione di trote adulte che interesseranno tutta la Dora Baltea.

Per gli appassionati della pesca nelle riserve turistiche, si fa inoltre presente che il 1^ aprile aprirà la riserva speciale del Torrente Buthier, in Comune di Valpelline, nella quale è possibile praticare sia la pesca con catture che no kill. In occasione dell’apertura verranno immessi circa 300 Kg di trote adulte di grande pezzatura, quindi con peso superiore ai 500/600 grammi.

Per ulteriori informazioni:  www.pescavda.it

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società