Al via il piano socio-sanitario. Per Fosson è fondamentale l’ampliamento dell’ospedale regionale

Il piano socio sanitario per il prossimo triennio è in continuità con il precedente e si basa su un'analisi dei bisogni e prende in considerazione le indagini sulle cause di mortalità in Valle e sui servizi socio sanitari....
Società

Il piano socio sanitario per il prossimo triennio è in continuità con il precedente e si basa su un’analisi dei bisogni e prende in considerazione le indagini sulle cause di mortalità in Valle e sui servizi socio sanitari. ?Abbiamo voluto creare un documento ampio e generalista – ha dichiarato l’assessore Antonio Fosson – capace di segnare la strategie di cui la nostra regione ha bisogno?.

Per quanto riguarda la gestione dei servizi sociali, i gestori dovranno essere sempre di più gli enti locali, anche se rimane da decidere se dovranno occuparsene i Comuni o le Comunità montane. ?I principi cardine del piano – ha sottolineato Fosson – dovranno essere l’equità, la specificità territoriale, l’importanza del volontariato e del privato sociale?.

Il piano inoltre, prevede la realizzazione dei cosiddetti ?piani di zona? già previsti dalla legge nazionale 328. Secondo Fosson, ?sono già stati individuati i percorsi per coinvolgere nella realizzazione del piano tutte le risorse presenti sul territorio in una logica di rete?.

Non manca da parte dell’assessore alla Sanità una nota sulla realizzazione dell’ospedale: ?è necessario decidere perché avere due strutture comporta costi eccessivi. Al momento l’ampliamento ad est dell’ospedale di Aosta rimane il progetto più idoneo e più razionale?.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società