Antitir incatenati all’entrata del Mt. Bianco a Chamonix

Per un'ora automobili e mezzi pesanti diretti in Italia attraverso il traforo del Monte Bianco sono rimasti bloccati ieri a causa di una manifestazione degli anti-tir nei pressi dell'imbocco della rampa che porta all'ingresso del...
Società

Per un’ora automobili e mezzi pesanti diretti in Italia attraverso il traforo del Monte Bianco sono rimasti bloccati ieri a causa di una manifestazione degli anti-tir nei pressi dell’imbocco della rampa che porta all’ingresso del tunnel.
Una decina di attivisti hanno tirato un cavo in mezzo alla carreggiata e si sono incatenati, impedendo il transito a tutti gli autoveicoli. Il blocco è stato istituito al termine di una conferenza stampa – svoltasi sempre a Chamonix e dedicata all’inizio del processo per il rogo del traforo del 24 marzo 1999 – a cura del collettivo delle associazioni del Monte Bianco, che è impegnato nella difesa dell’ambiente.
Solo dopo un’ora e una lunga negoziazione con la Gendarmerie, il blocco è stato tolto e la circolazione è ripresa regolarmente.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società