Crisi industriale: VDA Vive chiede le dimissioni del presidente Caveri e della Giunta regionale

In una nota Vallée d'Aoste Vive critica fortemente la mancanza di programmi concertati di rilancio dell'economia valdostana:?La situazione economica della Valle d'Aosta ha raggiunto un livello di crisi senza precedenti - si legge -...
Società

In una nota Vallée d’Aoste Vive critica fortemente la mancanza di programmi concertati di rilancio dell’economia valdostana:?La situazione economica della Valle d’Aosta ha raggiunto un livello di crisi senza precedenti – si legge – La grave crisi del comparto industriale è solo la punta di un iceberg che sta mostrando il segno di un declino dell’intera economia valdostana. L’Amministrazione regionale, interessata solo agli equilibri di maggioranza ed all’assegnazione di incarichi personali, non è in grado di contrastare con misure drastiche e mirate questa situazione. Invece di puntare a programmi concertati di rilancio nei vari settori, essa paralizza la propria azione, limitandosi a mantenere sterili equilibri di potere e affidandosi alla politica dell’annuncio e del comunicato.
L’approssimazione delle strategie economiche – dal comparto industriale al Casino – e l’inopportunità di nomine ed incarichi recentemente affidati a personalità politiche, per mantenere di forza posizioni di potere non più volute dai cittadini, hanno fatto toccare il fondo della credibilità politica al Governo regionale
?.

Il movimento di Vallée d’Aoste Vive se la prende in particolare con la gestione del Governo Caveri che giudica ?incapace di gestire questa situazione che coinvolge, con un effetto valanga, istituzioni e comparti economici che fino ad ora hanno fatto riferimento all’impulso vitale dell’Amministrazione regionale?
Definendo inoltre il tempo scaduto il movimento che vede alla guida Robert Louvin, chiede senza mezzi termini le dimissioni del Presidente della Regione ?VdA Vive e con essa tutta la popolazione valdostana che sente traditi i valori etici di rappresentanza del Governo regionale chiedono con forza le immediate dimissioni del Presidente Caveri e della sua Giunta , per l’indizione di nuove elezioni in autunno. Il Presidente Caveri e la maggioranza che lo sostiene dovranno assumersi, in caso contrario, tutte le responsabilità politiche e morali di una scelta diversa. Il popolo valdostano ha il diritto di scegliere, in questo grave momento, un nuovo Governo che possa ridare alla gente la fiducia smarrita nei confronti delle istituzioni.
Attendiamo un soprassalto di orgoglio e dignità da parte del Presidente Caveri, ormai possibile solo con la remissione del suo mandato?.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società