Due direttori centrali per l’area Produzione e l’area Amministrazione del Casinò

Rivoluzione ai vertici del Casinò di Saint-Vincent. Il Consiglio di Amministrazione del Casino de la Vallée ha nominato ieri Luciano Natta direttore centrale per l'area Amministrazione e Giovanni Freppaz per l'area...
Società

Rivoluzione ai vertici del Casinò di Saint-Vincent.
Il Consiglio di Amministrazione del Casino de la Vallée ha nominato ieri Luciano Natta direttore centrale per l’area Amministrazione e Giovanni Freppaz per l’area Produzione.
Natta, attualmente in forza al Casinò di Sanremo, in passato aveva ricoperto il ruolo di direttore amministrativo presso la casa da gioco di Saint-Vincent, dove lo stesso Freppaz era stato direttore dei giochi.
Alle nomine dei due direttori centrali si accompagna poi la scelta di sostituire Paolo Pirami, responsabile delle risorse umane, con Marco Bonelli.
Il contratto di Pirami era infatti stato risolto, ?per giusta causa?, negli scorsi giorni dal cda, non senza polemiche. Prime fra tutte, quelle dell’interessato, che ha annunciato di aver dato mandato ai propri legali per eventuali azioni.
“La determinazione del Consiglio di amministrazione di nominare due direttori centrali, uno per l’amministrazione e uno per la produzione, sono – si legge in una nota del Presidente della Regione, Luciano Caveri, e dell’Assessore regionale alle Finanze, Aurelio Marguerettaz, diffusa al termine della riunione degli azionisti – una prima risposta, che si accompagna all’individuazione di un nuovo responsabile del personale.?
?Ciò significa –
continua la nota – la revisione del modello ‘orizzontale’, cioé di un impegno diretto dei consiglieri d’amministrazione, che pure mantengono le loro responsabilità, in favore di scelte manageriali in un quadro che verrà completato entro poche settimane che esclude la concentrazione dei poteri in una sola persona”.
“La crisi dei Casinò italiani –
prosegue la nota – e quindi anche di Saint-Vincent, va affrontata in modo diretto e con assunzione di responsabilità da parte di tutti”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società