GLI “AVISINI” FESTEGGIANO LA 57^ GIORNATA DEL DONATORE DI SANGUE

Tutti gli ?avisini?, in particolare i giovani soci e i nuovi iscritti, sono invitati a partecipare alla 57° Giornata del donatore di sangue, organizzata dalla sezione dell'AVIS di Aosta per domenica 15 ottobre. La manifestazione...
Società

Tutti gli ?avisini?, in particolare i giovani soci e i nuovi iscritti, sono invitati a partecipare alla 57° Giornata del donatore di sangue, organizzata dalla sezione dell’AVIS di Aosta per domenica 15 ottobre.

La manifestazione prenderà il via alle 9, presso la chiesa di Saint Etienne, in via Martinet, ad Aosta, con la celebrazione della Messa. In seguito, verso le 10, i soci dell’Avis di Aosta si raduneranno in Viale Ginevra, in corrispondenza del Monumento al Dono del Sangue, per deporre una corona di fiori a ricordo di tutti i donatori defunti. Seguirà, alle 10.15, un rinfresco in Piazza Roncas.

La marcia del corteo, scandita dalle note del corpo bandistico, si concluderà nel salone consiliare del Comune di Aosta, dove, dopo la relazione del Presidente della sezione, il saluto delle autorità e del Presidente regionale dell’Avis, verranno conferite le benemerenze ai donatori che si sono maggiormente distinti.

Tra questi, in particolare, alcuni soci saranno insigniti della più alta e prestigiosa onoreficenza, ovvero la ?Croce d’oro al Merito Trasfusionale?, per avere effettuato almeno 100 donazioni di sangue. Si tratta di Giuseppe Barbera, Gino Bétemps, Claudio Lillaz, Luciano Pernechele, Roberto Renosto e Bruno Vesan.

Al termine della cerimonia, alle 13 del pomeriggio, è previsto un pranzo sociale presso il ristorante ?L’Ancien Braconnier? di Sarre, in località Breuvé, 3 (Chesallet). La giornata proseguirà con un pomeriggio danzante e si concluderà verso le ore 19.

La sezione di Aosta dell’Avis, fondata nel 1949, conta ad oggi circa 1.300 iscritti, quasi tutti con almeno una donazione al loro attivo. Nel 2005 la sezione ha accolto 124 nuovi soci, dei quali 74 donne e 50 uomini.
Grazie a questi anonimi e generosi donatori di sangue, anche durante lo scorso anno, è stata raggiunta l’autosufficienza trasfusionale regionale.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società