I lavoratori della sanità privata della Cgil domani in sciopero

La Cgil non ha firmato insieme agli altri sindacati il contratto collettivo nazionale "perché andava a ribassare le condizioni per i nuovi assunti". Alle 15 di domani assemblea con i lavoratori in via Binel.
Società

Sciopero domani dei lavoratori della sanità privata convocato dalla Cgil funzione pubblica. Il sindacato non ha firmato il contratto collettivo nazionale applicato alle lavoratrici in vari istituti, proposto dall’Associazione Aris.

Come spiega la Cgil, l’intesa "aveva apportato importanti modifiche ai tabellari mensili di retribuzione, che pur non incidendo sui “vecchi” assunti, andava a ribassare le condizioni per i nuovi assunti; si aumentava l’orario di lavoro da 36 a 38 ore, si trascurava di rinnovare i bienni economici mancanti (gli arretrati) e la necessità di un contratto unico della sanità privata (andando tutt’al più nella direzione della frammentazione dei ccnl di settore".  L’intesa è stata invece siglata dalla CISL FP e dalla UIL FPL.

Oltre ad indire uno sciopero la Cgil chiama in assemblea i lavoratori che in Valle operano nell’Istituto clinico valdostano, nell’Istituto  radiologico Valle d’Aosta e nel Refuge Pere Laurent per illustrare le azioni da intraprendere. L’appuntamento è per giovedì 13 dicembre dalle ore 15.00 in via Binel.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte