Il Master in pari opportunità dell’Ateneo valdostano tenta la via del web

Il percorso formativo doveva partire nel maggio scorso ma non fu raggiunto il numero minimo di iscrizioni. Per rendersi ora più appettibile, soprattutto fra quanti già lavorano, il Master sarà ora erogato prevalentemente online. Scadenza: 8 settembre
da sx la prof.ssa Grange, il Rettore Passerin d'Entreves e la consigliera di parità, Barillà
Società

Il master in formazione e promozione della cultura di genere e delle pari opportunità dopo il flop della scorsa primavera, quando il numero minimo di iscrizioni previsto per fare partire il corso non fu raggiunto, ci riprova.

Questa volta per rendersi più appettibile, soprattutto fra le tante persone – studenti lavoratori – che all’epoca dimostrarono interesse verso l’iniziativa, promossa dall’Università della Valle d’Aosta in collaborazione con l’ufficio della Consigliera di Parità, ha scelto di abbandonare le aule e di approdare sul web.

 Il percorso formativo, cosi come è stato ripensato, si articolerà, da settembre a giugno del 2009. Le attività didattiche saranno erogate prevalentemente on-line attraverso la piattaforma elettronica knowledge forum, mentre le esercitazioni e il laboratorio prevedranno una parte in presenza, da svolgersi presso le sedi dell’Università della Valle d’Aosta. Al termine del percorso è previsto anche lo svolgimento di uno stage.

Per essere ammessi al percorso, i candidati dovranno essere in possesso della laurea triennale di primo livello e/o di diploma di laurea. Al master potranno essere ammessi con riserva anche coloro che conseguiranno il titolo necessario per l’accesso al master entro il mese di dicembre 2008.

 Le domande di partecipazione vanno inviate o presentate a mano all’Università della Valle d’Aosta – Direzione amministrativa, Ufficio Segreterie Studenti, Strada Cappuccini 2A – 11100 Aosta entro il giorno 08 settembre 2008.

Il costo d’iscrizione al Master, organizzato con il patrocinio del CELVA, dell’Assessorato alle politiche sociali, pari opportunità e diritti del Comune di Aosta e del Ministero per i diritti e le pari opportunità, è di 2.900 euro. Sono previste delle forme di finanziamento a cura dall’Agenzia regionale del Lavoro sotto forma di buoni formativi per l’alta formazione.
Ovviamente il percorso formativo partirà se si dovessero raggiungere il numero minimo di 15 iscrizioni.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte