L’associazione Alzheimer della Valle d’Aosta vara due iniziative per i malati e le loro famiglie

Costituito un servizio di pronta assistenza a richiesta per i parenti delle persone affette da Alzheimer. Inoltre, per confrontarsi serenamente e fare quattro chiacchiere, è stata fissata una serie di incontri a scadenza mensile.
Società

Per i parenti delle persone malate di Alzheimer, spesso, la necessità di coniugare l’assistenza al congiunto ai propri impegni professionali e familiari può rappresentare una fonte di disagio e un problema organizzativo non indifferente. Per sostenere queste famiglie l’associazione Alzheimer della Valle d’Aosta ha costituito un servizio di pronta assistenza a richiesta, che si attiva in caso di necessità. I parenti che, ad esempio, devono fare fronte a un impegno imprevisto che impedisce loro di assistere adeguatamente il loro congiunto malato di Alzheimer, possono chiedere di essere affiancati o sostituiti da volontari nella presa in carico del loro familiare, chiamando il numero 347.4327143.

Il servizio è attivo tre giorni a settimana, il martedì, il giovedì e il sabato, dalle 9 alle 18, ma in caso di bisogno è possibile concordare orari differenti assieme alle operatrici.
L’associazione si batte anche per rompere la sensazione di isolamento che spesso colpisce allo stesso tempo le persone affette da questa malattia degenerativa e i loro familiari.

Per offrire uno spazio di condivisione e di ascolto alle persone coinvolte da questo tema, in un contesto rilassato e amichevole, è nato “Cafè Alzheimer”. Si tratta di una serie di incontri pomeridiani che si svolgeranno ogni secondo sabato del mese, a partire dal 12 luglio, alla casa di riposo G. B. Festaz, ad Aosta, assieme ai volontari dell’associazione.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società