L’AVRES TRA I PROTAGONISTI DI UN FILM SULLA SOLIDARIETA E SUL DOPING

C'è anche l'AVRES di Nus (Associazione Valdostana Riabilitazione Equestre Sportiva) tra i protagonisti del film ?L'amico segreto? del noto regista Ettore Pasculli che nei giorni scorsi è stato in Valle d'Aosta, presso...
Società

C’è anche l’AVRES di Nus (Associazione Valdostana Riabilitazione Equestre Sportiva) tra i protagonisti del film ?L’amico segreto? del noto regista Ettore Pasculli che nei giorni scorsi è stato in Valle d’Aosta, presso il Centro di Riabilitazione Equestre di NUS, per definire gli ultimi aspetti della partecipazione dei valdostani al lungometraggio le cui riprese inizieranno il 28 giugno prossimo.

Il film, che ha il patrocinio del Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi ed è sponsorizzato dalla Bayer, dalla FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) e da San Patrignano, narra la storia di un’amazzone di successo a livello internazionale. Dopo anni ottimi risultati e vittorie la giovane si trova coinvolta in uno scandalo legato al doping. Infatti, in occasione di un controllo veterinario del suo cavallo prima di una gara, si scopre che l’animale è doppato. La veterinaria, infatti, che seguiva da tempo l’animale in realtà lo doppava all’insaputa dell’amazzone. La giovane viene così squalificata e il cavallo destinato al macello. Caduta in depressione la ragazza fa la conoscenza di un ragazzo disabile (Alessandro Trevisan) che insieme a lei nasconde il cavallo. Tra i due nasce una forte amicizia, insieme curano il cavallo e anche il ragazzo disabile si avvicina all’equitazione.

Il film si pone l’obiettivo di lanciare un chiaro messaggio di sensibilizzazione contro il doping e si inserisce nella serie di film in digitale dedicata alla solidarietà. Il film sarà girato presso il Centro ippico di Castellazzo (MI), a San Patrignano e ai Pratoni del Vivaro, Rocca di Papa (Roma). Le riprese termineranno il 28 luglio.

In seguito all’uscita del film, girato in digitale, che sarà distribuito sul circuito europeo, sono previste 4 Tavole rotonde sul tema del doping, e il lungometraggio parteciperà a diversi concorsi cinematografici.

Il coprotagonista sarà proprio Alessandro Trevisan, ragazzo disabile che pratica la riabilitazione equestre presso l’AVRES di Nus. Insieme a lui saranno nel film anche Monica Biscaro, amazzone valdostana e operatrice del Centro, che ricoprirà il ruolo di controfigura dell’attrice principale nelle scene a cavallo. L’animale protagonista del film sarà, inoltre, proprio Otello II°, maremmano morello, che da anni è al fianco dei ragazzi disabili che frequentano l’AVRES. Ad occuparsi di Alessandro Trevisan e di Otello II° durante le riprese del film sarà l’operatrice Alessandra Salomone.

? Siamo molto contenti di questa partecipazione che ci coinvolge tutti – spiega Giovanna Rabbia Piccolo, presidente dell’AVRES – in primo luogo il nostro caro Alessandro e poi gli operatori del nostro centro. Il regista Ettore Pasculli ha molto apprezzato la disponibilità e la professionalità dimostrata dal nostro gruppo.Questo non fa che avvalorare gli sforzi e i sacrifici fatti fino ad oggi e rappresenta un importante riconoscimento alla nostra attività. Questa collaborazione, inoltre, è stata resa possibile dal ruolo che ricopro a livello nazionale di responsabile del Dipartimento di Riabilitazione equestre della FISE, nonché dalla disponibilità che abbiamo offerto al regista?.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società