Orfano di Elwis Chentre, è iniziato il 41esimo Rally della Valle d’Aosta

Alla gara, prima prova del Trofeo Rally Asfalto 2011, sono iscritti 88 equipaggi, di cui 24 sono quelli valdostani. Tra i favoriti della vigilia c’è il campione in carica, il bresciano Luca Pedersoli, il lombardo Felice Re, il comasco Marco Silva.
Chentre e D'Herin
Società

Mancano poche ore all’attesissima partenza del 41esimo Rally della Valle d’Aosta, rimasta orfana del campione valdostano Elwis Chentre, costretto al forfait causa una gastroenterite.

 

Alla gara, prima prova del Trofeo Rally Asfalto 2011, sono iscritti 88 equipaggi, di cui 24 sono quelli valdostani.  Tra i favoriti della vigilia c’è il campione in carica, il bresciano Luca Pedersoli, che per tentare la scalata ad un nuovo titolo quest’anno ha scelto una Citroen C4 WRC. Attesa anche la prova del vincitore nel 2004, 2006 e 2010, il lombardo Felice Re, vice Campione del TRA, anche lui al volante di una Citroen C4 WRC. Potrebbe poi combattere per il titolo il comasco Marco Silva, alla guida di una Citroen Xsara WRC, Paolo Porro (Ford Focus WRC), il romano Fabio Mezzatesta (Ford Focus WRC) e l“enfant prodige” dei rallies italiani negli anni ottanta, Michele Cinotto (al debutto stavolta con una Citroen Xsara WRC).
 
Nelle vetture Super 2000 la gara è fra il siciliano Alfonso Di Benedetto (Peugeot 207 S2000), il veronese Luca Hoelbling (Abarth Grande Punto S2000), Marco Depau (Peugeot 207 S2000) e il romano Mauro Durante.
 
In Gruppo N riflettori puntati sul calabrese Franco Laganà, detentore del titolo nel 2003, 2007 e 2009. Alla guida di una Mitsubishi Lancer Evolution, l’architetto naturalizzato pugliese dovrà fare i conti con il reggiano Marco Belli (Mitsubishi Lancer Evo), Enrico riccardi (Subaru Impreza), Gianfranco Vedelago (Mitsubishi Lancer EVO IX) e Roberto Barchi (Mitsubishi Lancer EVO IX).
 
Nelle vetture a due ruote motrici, cercheranno il successo i locali, a partire da Oscar Rolando (Renault Clio R3), che vorrà rifarsi della sfortuna sofferta l’anno scorso con l’uscita di strada nelle battute finali di gara.
 
La partenza è fissata alle 17,01 da  Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto di Saint  Vincent. Poi i concorrenti entreranno nel riordinamento notturno ad Aosta – Via Lavoratori Vittime Col du Mont–Pepiniere (adiacente al Parco Assistenza) a partire dalle ore 20,55. Domani, sabato 30 aprile, sono in programma sei prove speciali, con arrivo finale e premiazione sul palco a partire dalle ore 18,11, sempre in Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto a Saint Vincent. Otto in totale gli impegni cronometrati previsti, 124,760 Km. di sfide, il 27,9% dell’intero tragitto, lungo 447,050 Km.
 

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società