Per i nostalgici di ‘Giochi senza frontiere’ arrivano i ‘Jeux de la Vallée d’Aoste’

L'arena della Croix Noire, il 30 agosto, sarà il teatro del confronto fra le otto squadre che rappresentano le comunità montane e il comune di Aosta. Un'occasione di confronto sportivo ma non agonistico.
Società

I nostalgici di “Giochi senza frontiere”, quest’estate, per la precisione il 30 agosto, potranno consolarsi, potranno consolarsi con un’edizione ‘fatta in casa’. L’arena della Croix Noire sarà infatti il teatro del confronto fra le squadre che prenderanno parte ai “Jeux de la Vallée d’Aoste”.

Saranno otto le squadre che, in rappresentanza delle comunità montane e del comune di Aosta, si confronteranno in giochi legati alla tradizione e ai prodotti tipici locali: “vinificazione”, “caccia grossa”, “trasporto fontine”, “la raccolta dei funghi”, “sciare in compagnia” e “la palla di neve”. “Sarà un’occasione di confronto sportivo – spiega Silvano Secco del comitato organizzatore – ma non agonistico. Vogliamo che questo appuntamento sia soprattutto un momento di ritrovo per le famiglie e di aggregazione per le nostre comunità”.

Fra il 28 e il 30 agosto, inoltre, piazza Chanoux sarà la vetrina in cui le comunità montane  e le Aiat potranno proporre al pubblico il proprio materiale turistico e promozionale. Il progetto è stato proposto da Pink Valle d’Aosta (associazione sportiva dilettantistica), dal comitato valdostano del Centro sportivo educativo nazionale con il sostegno del Comune di Aosta e della Regione.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società