Rievocazione della liberazione dei prigionieri politici dalla Torre dei Balivi

Il 12 aprile di 60 anni fa per 30 prigionieri politici reclusi nella Torre dei Balivi fu un giorno da non dimenticare, un giorno in cui si tornò ad assaporare la libertà grazie a sei membri della 13/a banda partigiana "Emile Chanoux"....
Società

Il 12 aprile di 60 anni fa per 30 prigionieri politici reclusi nella Torre dei Balivi fu un giorno da non dimenticare, un giorno in cui si tornò ad assaporare la libertà grazie a sei membri della 13/a banda partigiana “Emile Chanoux”. Ieri il ricordo di quella giornata, oggi pagina di storia locale. Con il racconto e le testimonianze di alcuni dei protagonisti è stata rievocata a Palazzo regionale la liberazione dei detenuti politici dal carcere di Aosta, primo appuntamento inserito nell’ambito delle iniziative organizzate per il 60/o anniversario della Liberazione dal Nazi-fascismo. Alla manifestazione sono intervenuti alcuni protagonisti di quella giornata, oltre a Roberto Nicco (vice presidente del Consiglio regionale), che ha ricostruito il quadro storico, a Ernest Breuvé (presidente dell’Anpi Valle d’Aosta), e ad Alessandra Miletto, collaboratrice dell’Istituto storico della Resistenza, che ha commentato alcune sequenze del film-documentario “Lotta partigiana in Valle d’Aosta” di Ottavio Berard. Le cerimonie per l’anniversario della Liberazione proseguiranno sabato prossimo, alle 9,30, con una manifestazione a Charvensod in ricordo del partigiano Guido Saba, ucciso a soli 19 anni.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società