Sindacati: “Prima di tagliare eliminiamo gli sprechi”

Cgil, Cisl e Uil invitano tutti i lavoratori a collaborare, segnalando malfunzionamenti e sprechi a: www.bastasprechivda.altervista.org (attivo da lunedì 22 ottobre) oppure consegnando a mano le segnalazioni nelle tre sedi dei sindacati.
Manifestazioni forestali
Società

"Prima di procedere con qualunque taglio è necessario eliminare ogni spreco". La Cgil, Cisl e Uil funzione pubblica della Valle d’Aosta provano a inquadrare il problema della spesa pubblica da una diversa angolazione. "E’ chiaro – spiega Carmela Macheda della Cgil – che la spesa pubblica sia elevata, ma non si può addebitare la colpa al pubblico impiego, soprattutto visto che il numero dei dipendenti è in diminuzione e il rinnovo dei contratti è al palo".

Bisogna quindi andare a scovare dove i veri sprechi si annidino, a cominciare, spiegano i sindacati, dalla partecipate, con costi importanti per quanto riguarda i consigli di amministrazione, con strane modalità di nomina dei dirigenti e con stipendi basati su trattative private.

I tre sindacati si dicono favorevoli ad una riorganizzazione della pubblica amministrazione e anche ad eventuali tagli, ma solo dopo aver mappato tutta la spesa pubblica ed eliminato gli sprechi. Per questo invitato tutti i lavoratori a collaborare, segnalando malfunzionamenti e sprechi a: www.bastasprechivda.altervista.org (attivo da lunedì 22 ottobre) oppure consegnando a mano le segnalazioni nelle tre sedi dei sindacati.

"Solo facendosi parti attive nel suggerire – concludono i sindacati – possibili modalità nella lotta agli sprechi e nell’ottimizzazione delle risorse, si può sperare di evitare l’applicazione di tagli indiscriminati, il continuo attacco ai servizi pubblici e la conseguente riduzione di posti di lavoro".

 

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società
Società

Fai già parte
della community di Aostasera?

oppure scopri come farne parte