Una delegazione valdostana al I° Raduno Nazionale di Volontariato di Protezione Civile

In occasione del 30° anniversario del terremoto che sconvolse il Friuli nel 1976, dal 15 al 17 settembre scorsi a Campoformido in provincia di Udine, una rappresentanza del Volontariato di Protezione civile della Valle d'Aosta,...
Società

In occasione del 30° anniversario del terremoto che sconvolse il Friuli nel 1976, dal 15 al 17 settembre scorsi a Campoformido in provincia di Udine, una rappresentanza del Volontariato di Protezione civile della Valle d’Aosta, composta da 25 volontari e un funzionario della Direzione regionale, ha partecipato al 1° Raduno nazionale del Volontariato di Protezione civile, organizzato dalla Regione Friuli Venezia-Giulia e dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.
Alle celebrazioni hanno preso parte le rappresentanze di tutte le regioni d’Italia per un totale di circa 2000 volontari.
L’iniziativa ha previsto: un’esercitazione consisitita nel montaggio e nell’allestimento di un campo in grado di accogliere circa 2000/2500 persone, testando le attrezzature di ogni singola regione; un incontro/confronto con la realtà della protezione civile Friulana con visite nelle sedi dei vari comuni; una visita nei comuni colpiti dal terremoto nei quali nel ’76 hanno operato i volontari valdostani. Il programma delle celebrazioni si è concluso con una sfilata che ha interessato, la mattina di domenica 17 settembre, le vie di Gemona del Friuli, paese simbolo del terremoto.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società
Società