Vallée d’Aoste Vive e Renouveau valdôtain insieme per ?un’alternativa autonomista?

In agenda tra i primi impegni comuni di Vallée d'Aoste Vive e di Renouveau valdôtain, i due movimenti politici che vedono alla guida rispettivamente Roberto Louvin e Franco Vallet, fuoriusciti dall'UV, ci sono la raccolta...
Società

In agenda tra i primi impegni comuni di Vallée d’Aoste Vive e di Renouveau valdôtain, i due movimenti politici che vedono alla guida rispettivamente Roberto Louvin e Franco Vallet, fuoriusciti dall’UV, ci sono la raccolta firme per i referendum elettorali, la ricostituzione di una spazio realmente democratico nel sistema delle collettività locali, le modalità per far fronte alla crisi economica regionale e la definizione di un progetto culturale di rilancio a servizio del rafforzamento dell’identità valdostana.
Questi gli impegni comuni definiti in occasione dell’incontro avvenuto ieri tra i due movimenti presso la sede di Vallée d’Aoste Vive ad Aosta.
?L’incontro, il primo dopo la fondazione del movimento di Renouveau valdôtain – si legge in una nota – era essenziale, da una parte e dall’altra, per gettare le basi di una collaborazione ristretta nell’azione di alternativa autonomista in rapporto alla politica del Governo regionale attuale?.
?Condividendo l’opinione decisamente negativa sull’assenza di idee e la mancanza di capacità decisionale dell’attuale maggioranza – continua la nota – ossessionata dalla preoccupazione di conservare il proprio potere e i suoi incarichi, le due delegazioni hanno definito un calendario di incontri per un’azione congiunta a partire dal mese di settembre?.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società