VOCI: UNO SPETTACOLO TEATRALE PER PROMUOVERE IL SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO

VOCI è l'acronimo di volontariato civile ed è anche il titolo di uno spettacolo teatrale che verrà portato in scena della compagnia torinese CAST, giovedì 19 maggio 2005, al Théâtre de la Ville, alle ore 11.30 per le scuole, e in...
Società

VOCI è l’acronimo di volontariato civile ed è anche il titolo di uno spettacolo teatrale che verrà portato in scena della compagnia torinese CAST, giovedì 19 maggio 2005, al Théâtre de la Ville, alle ore 11.30 per le scuole, e in replica alle 21.00 per tutta la popolazione.
Lo spettacolo, nato da un progetto della delegazione regionale Caritas Piemonte e Valle d’Aosta, grazie al finanziamento della fondazione CRT, si pone l’obiettivo di promuovere il servizio civile volontario.
Ad Aosta l’iniziativa si colloca nell’ambito del progetto di informazione e promozione del Servizio Civile volontario, realizzato dalla Caritas diocesana insieme al CSV della Valle d’Aosta, al Consorzio Trait d’Union e alle Acli regionali e finanziato dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta.

Lo spettacolo, gratuito, è aperto a tutti ma in particolar modo ai giovani: non più solo ai ragazzi in alternativa alla ferma militare (obiezione di coscienza), ma anche alle ragazze, chiamate come i loro coetanei maschi a spendere un anno in attività utili agli altri, secondo progetti realizzati da associazioni di volontariato ed soggetti del terzo settore.
Le “voci” sono quelle degli attori che portano in scena un processo al volontariato: le parole dell’accusa e le parole della difesa scandiscono i due atti dello spettacolo.
Nella prima parte vengono elencati i luoghi comuni sul volontariato; nella seconda, la difesa, si è deciso di puntare soprattutto sui concetti di necessità e bisogno che rendono indispensabile l’intervento dei volontari nella società contemporanea.

Lo spettacolo è stato organizzato sotto la direzione artistica di Claudio Montagna e la regia di Enrico Gentina.

Vuoi rimanere aggiornato sulle ultime novità di Aosta Sera? Iscriviti alla nostra newsletter.

Articoli Correlati

Società