Eventi di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 17 Novembre 2019 12:14

Al Castello Gamba, visita guidata e concerto “Spettri di Romitelli”

Châtillon - Giovedì 21 novembre al Castello Gamba dalle 17 alle 18: My Favorite Thing, visita guidata della collezione permanente con Marco Bettio e a seguire concerto dal titolo gli Spettri di Romitelli.

Gli Sprettri di RomittelliGli Sprettri di Romittelli

Giovedì 21 novembre al Castello Gamba dalle 17 alle 18: My Favorite Thing. Visita guidata del percorso del cuore attraverso le opere della collezione permanente del Castello Gamba, a cura di Marco Bettio.

Marco Bettio dopo il liceo artistico frequenta la sezione di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Venezia. In questi anni partecipa e organizza le prime esposizioni in spa¬zi pubblici e privati. Nel 1996 si trasferisce a Pistoia dove espone e inizia a collaborare con studi di architettura e interior design. Dal 2002 al 2014 vive e lavora a Milano, collaborando con diverse gallerie e spazi indipendenti (annotazioni d’arte, galleria e-studio, galleria Antonio Battaglia, galleria Eclettica, Open Art gallery). Dal 2014 vive tra Torino ed Aosta, collabora con varie gallerie tra cui Gilda Contemporary Art di Milano, Zaion Gallery di Biella, Veniero Project di Palermo e Arionte Arte Contemporanea di Catania.

A seguire, dalle 18 alle 19.30 I concerti del Gamba. Spettri di Romitelli: focus sulla musica di Fausto Romitelli, Hugues Dufourt e Tristan Murail con Gilbert Impérial e Vincenzo Santarcangelo.

Fausto Romitelli è oggi uno dei compositori italiani più conosciuti ed eseguiti al mondo. Eppure i suoi rimangono ancora “oggetti sonori non identificati” per il modo davvero unico in cui riescono ad amalgamare high e low art, acustico ed elettrico/elettronico, musica scritta e musi¬ca non scritta, generi che spaziano dalla classica al rock, dalla techno all’ambient.

Gilbert Impérial, chitarrista, si de¬dica da diversi anni all’esplora¬zione del repertorio contempo¬raneo per chitarra classica e chi¬tarra elettrica. Particolarmente attratto dalla composizione non convenzionale e dall’elaborazio¬ne del suono ha inciso il DVD Another possibility, incentrato sul repertorio sperimentale per chitarra classica ed elettrica.

Vincenzo Santarcangelo insegna Filosofia della Musica al Con¬servatorio «Arrigo Pedrollo» di Vicenza e Tecniche di Comuni¬cazione al Politecnico di Torino. Il suo ultimo libro èIl suono. L’e¬sperienza uditiva e i suoi oggetti (Raffaello Cortina, 2018). Scrive per il Corriere della Sera, la Lettu¬ra e il Giornale della musica. È autore di Have Your Trip. La musica di Fausto Romitelli (Auditorium, 2015).

Ingresso intero € 5,00
Ingresso ridotto € 3,00
Ingresso ridotto 6-18 anni € 2,00

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>