Eventi di Redazione AostaSera |

Ultima modifica: 14 Gennaio 2020 10:22

Saint-Ours, a Donnas si rinnova nel weekend l’appuntamento con la Millenaria

Donnas - Si parte giovedì 16 gennaio con il concerto alle ore 21 del Coro Viva Voce di Donnas alla Cappella di Sant’Orso. Venerdì 17 gennaio il ritrovo è nelle cantine del borgo con la tradizionale Veillà. Dalle 20 saranno ben 22 le cantine aperte dove si potranno degustare piatti della tradizione e non solo.

Foire de Donnas 2019Foire de Donnas 2019

Aspettando la Fiera di Sant’Orso  – l’edizione 2020 è stata svelata oggi – l’appuntamento da segnarsi sul calendario per gli appassionati dell’artigianato tipico valdostano è quello del prossimo weekend con la Foire de Donnas.
Si parte giovedì 16 gennaio con il concerto alle ore 21 del Coro Viva Voce di Donnas alla Cappella di Sant’Orso. Venerdì 17 gennaio il ritrovo è nelle cantine del borgo con la tradizionale Veillà. Dalle 20 saranno ben 22 le cantine aperte dove si potranno degustare piatti della tradizione e non solo. Anche quest’anno sarà presente il comune di Pianella, paese in provincia di Pescara gemellato con Donnas dal lontano 1983, con i loro caratteristici arrosticini, il tutto  accompagnato da gruppi corali e gruppi musicali.

La serata vedrà anche protagonisti i bambini, nella Veillà dei più Piccoli dalle ore 20 alle 23 nelle sale di Palazzo Enrielli. Qui l’appuntamento è con “Uno spettacolo di… burattini”, la realizzazione di simpatici burattini che daranno vita ad antiche storie e leggende valdostane. L’attività è gratuita, le prenotazioni il giorno stesso presso Palazzo Enrielli.

La Veillà si arricchisce quest’anno di otto laboratori di artigianato che verranno allestiti nelle vie del Borgo. I visitatori potranno assistere al processo creativo che dal pezzo di legno porta all’opera grazie alla maestria di scultori e artisti locali che, per tutta la serata, lavoreranno in pubblico mostrando tutti i passaggi di realizzazione delle loro opere. Inoltre per la prima volta, per tre giorni consecutivi, verrà allestita un’esposizione di mobili con otto mobilifici valdostani.

Anche quest’anno, in collaborazione con la ditta De Vizia e l’Unité des Communes Mont-Rose, saranno installate all’interno del Borgo otto isole ecologiche che saranno presidiate da volontari con il supporto e la collaborazione della ditta De Vizia con il compito di differenziare i vari materiali. Inoltre, a tutti i visitatori verrà data una pochette con un bicchiere di vetro infrangibile al fine di ridurre il più possibile la plastica ed attuare una corretta raccolta differenziata. Si invitano sin d’ora tutte le persone che parteciperanno alla Veillà ad usufruire delle apposite Isole e a non abbandonare i rifiuti.

Aspettando la Foire di domenica, sabato 18 gennaio ad illuminare il borgo saranno le fiaccole, dalle 19.30, accompagnate dalla Banda Musicale di Donnas. A chiusura Santa Messa nella Cappella di Sant’Orso, e a seguire visita alla mostra etnografica “Tot henque i et da savé si Lou Fordzérén”.

Domenica 19 gennaio il clou dell’appuntamento con 410 espositori, 13 scuole di scultura e 8 mobilifici. I banchi della 1020° Foire de Saint-Ours de Donnas  inizieranno ad animarsi a partire dalle prime luci dell’alba per concludersi in serata, con la premiazione degli espositori artigiani.

Per raggiungere il borgo sarà presente un servizio navetta gratuito dalle 08 alle 18.

Presso il Museo della Vite e del Vino, in collaborazione con il Mav, sarà allestita la mostra Artigianato vs Etnografia Dialogo tra il MAV e il Museo della vite e del vino. Alcuni preziosi oggetti di artigianato del MAV-Museo dell’Artigianato Valdostano di tradizione incontrano il territorio di Donnas e il suo museo dedicato al mondo vitivinicolo. L’esposizione sarà inaugurata il 19 gennaio alle ore 9 e proseguirà fino al 19 febbraio.

Nella sede della Biblioteca comunale di Donnas potrà invece essere visitata la mostra etnografica  “Tot henque i et da savé si LOU FORDZÉRÓN” tutto quello che c’è da sapere sul fabbro. (Aperta dalle ore 08 alle 18).

Per i più piccoli saranno allestiti i seguenti laboratori: presso la Biblioteca “Liberi di creare: un libro tutto da inventare”  (Orari: 9 – 10 – 11 – 13,30 – 14,30 – 15,30 – Numero massimo per gruppo: 15 – Età: 5 – 12 Attività gratuita. Prenotazioni il giorno stesso presso la biblioteca); presso il Museo della Vite  e del Vino  “Laborati del Mav – ciondolo artigianale” (Per bambini dai 3 ai 12 anni. Dalle 14 alle 17. Prenotazione in loco. Attività gratuita).

Infine in collaborazione con la Coldiretti sarà presente il mercatino Lo Tzaven di Campagna Amica.

 

Commenta questo articolo

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>