Eventi di Viola Feder |

Ultima modifica: 23 Luglio 2021 11:14

Vivere Aosta diventa un’avventura con il festival itinerante Città Diffusa

Aosta - Questo fine settimana, da venerdì 23 a domenica 25 luglio, Aosta mostra la sua storia e i suoi angoli più remoti e sconosciuti durante gli eventi del festival che invita a guardare la città con occhi diversi, sia per chi la scopre da turista, sia per chi qui vive, studia o lavora.

città diffusacittà diffusa

Con la stagione estiva e l’arrivo dei turisti, finalmente Aosta si ripopola e si accende. Negli ultimi due anni, la città è stata riorganizzata nell’ottica di rispettare le misure anti contagio creando una situazione alienante e in continuo cambiamento. Città Diffusa è stato pensato proprio per affrontare il problema: si tratta di un festival itinerante che si allarga negli spazi urbani e sperimenta nuovi modi di vivere e pensare la città attraverso i linguaggi artistici, in primis quello teatrale. Si tratta della prima edizione del Festival, organizzato dalla compagnia teatrale valdostana Palinodie con il sostegno del Comune di Aosta.

Il Programma

Venerdì 23 luglio

Per la prima giornata della rassegna, venerdì 23 luglio, le parole d’ordine sono parità di genere e inclusività con tre interventi successivi che si svolgeranno sempre sotto la tettoia dell’ex mercato rionale di Via volontari del Sangue.

Alle 18.30, ci sarà la presentazione ufficiale della rassegna, seguita dall’intervento dell’architetta Marzia Bergo “Disintossicare l’architettura dalle uguaglianze”. A partire dal racconto dell’installazione ideata per il Padiglione Italia della Biennale di Venezia 2021, la Bergo racconta l’esperienza del collettivo Rebel Architette, archi-attiviste che coltivano la consapevolezza della necessità della parità nell’architettura.

A seguire la performance L’asterisco come atto poetico” un piccolo manifesto di parole e gesti sull’inclusione e sullo spostamento del punto di vista. Risultato del percorso laboratoriale Asterisco, la performance ragiona sui temi della diversità e della parità di genere. Per chiudere il pomeriggio, alle 21, verrà proiettato il film Citizen Jane: battle for the city. La storia di Jane Jacobs: un film documentario che racconta la sua battaglia per salvare la città di New York e ragiona su quali sono oggi le priorità della città in cui vogliamo vivere. Il film sarà in lingua originale con sottotitoli in italiano.

Sabato 24 luglio

Il pomeriggio di sabato 24 luglio sarà dedicato ad una visita guidata del quartiere Cogne per ripercorrere la storia del quartiere operaio della città, progettato nel 1918 per i lavoratori degli stabilimenti siderurgici Cogne. Il ritrovo è alle 17 in viale E. Lexert, 14 davanti alla Parrocchia Maria Immacolata. Invece dalle 18.30 alle 21 in piazza Narbonne, si potrà assistere (e partecipare) ad una performance in cuffia della Compagnia teatrale Kepler452 di Bologna. La performance è a pagamento con un biglietto del costo di 10 euro.

Kepler
la performance in cuffia

Domenica 25 luglio

A chiudere la rassegna, domenica 25 luglio sarà un’esplorazione del centro di Aosta e dei suoi spazi. La mattina, alle 10.30  si inizia con la visita “Un altro centro” organizzata grazie alla collaborazione delle guide turistiche Aosta Welcome. L’evento offre l’opportunità, sia ai valdostani che ai turisti, di spostare il punto di vista e osservare angoli meno noti della città, ma narrativi e dal grande valore storico e culturale.

Alle 18.30 l’esplorazione urbana continua spostandosi però agli Orti Sant’Orso, in via Guido Rey 20, per una conversazione con l’Associazione Agricoltura Biologica e Biodinamica Valle d’Aosta riguardo al progetto dell’orto collettivo e didattico della città. Seguirà la lettura scenica dell’autrice e interprete Fiammetta Perugi dal titolo La Carovana dei Dispersi”. È la storia di un’anziana fiorentina che si dimentica i cambiamenti della sua città degli ultimi vent’anni, perdendosi. Negozianti, statue, universitari, passanti avranno il compito di riportarla a casa. Sarà possibile? L’evento è a pagamento con un biglietto dal costo di 10 euro.

Per finire, la chiusura del festival sarà abbinata ad una degustazione di vino con l’etichetta Tanteun e Marietta che racconta il suo sogno di riportare una cantina nel centro della città di Aosta.

Per informazioni e prenotazioni
Tel.: +39 340 760 9368
mail: info@palinodie.it
compilando il form online sul sito
scrivendo in direct su istagram: @festivalcittadiffusa
oppure su facebook: @festivalcittadiffusa 

Iscriviti alla nostra newsletter

* indicates required

Non daremo mai i tuoi dati a terzi e ti promettiamo che non ti disturberemo inutilmente e che non ti faremo mai perdere tempo.


Puoi cancellarti in ogni momento da questa lista, cliccando nel link che trovi al fondo di ogni mail che ti inviamo. Per avere tutte le informazioni a proposito della nostra "policy" in termini di privacy, puoi andare sul nostro sito www.aostasera.it

Usiamo Mailchimp come piattaforma di marketing: significa che è lo strumento con cui ti mandiamo le mail. Cliccando qui sotto su "Mi iscrivo", confermi di essere al corrente del fatto che gestiremo le informazioni che ci hai lasciato qui attraverso Mailchimp. Se voi scoprire di più sulla Privacy Policy di Mailchimp, clicca qui

Commenta questo articolo